Apri il menu principale

Modifiche

[[File:Famiglia reale del Principato di Monaco (1966).jpg|thumb|La famiglia di [[Ranieri III di Monaco|Ranieri III]] nel [[1966]]]]
 
Il pronipote [[Giovanni I di Monaco]] (1382-1454), signore di Monaco (1419-1454) lasciò, nel suo testamento, la famosa disposizione (si verificòattuata tre volte!) secondo la quale, in mancanza di eredi maschi, il marito o il discendente di una Grimaldi doveva prendere il nome e lo stemma della famiglia per succedere al trono di Monaco,. chela regola fu applicata per la siprima verificòvolta con la nipote [[Claudina di Monaco|Claudina]] (* 1451, + 1515), signora di Monaco (1457-58) che abdicò dopo il matrimonio con il cugino [[Lamberto di Monaco|Lamberto Grimaldi di Antibes]] (1420-1494).
 
Con Lamberto Grimaldi di Antibes (* 1420 + 1494) la signoria di Monaco diventòacquistò un principato autonomoautonomia, anche se spesso dovette destreggiarsi fra le varie potenze del tempo (Francia e Spagna in primis) e con Genova, spesso antagonistaavversa.
 
Fra i più importanti signori di questa epoca sono da ricordare [[Agostino Grimaldi]] [1523-1532] ed il nipote [[Onorato I di Monaco|Onorato]] [1532-1581] che si legarono alla Spagna, anche tramite i Grimaldi di genovaGenova, con i quali continuarono sempre ad essere in stretti rapporti. In ricompensa alla fedeltà spagnola ottennero il titolo di marchesi sulla città di [[Campagna (Italia)|Campagna]], conti su [[Canosa di Puglia|Canosa]] (di Puglia), signori su [[Terlizzi]], [[Monteverde (Italia)|Monteverde]], [[Ripacandida]] e il castello di [[Poggiorsini|Garagnone]], tutti in amministrazione feudale posti in varie province del vicereame di Napoli<ref>M. Ulino, ''L'Età Barocca dei Grimaldi di Monaco nel loro Marchesato di Campagna'', Giannini editore, Napoli 2008.</ref>.
 
[[Onorato II di Monaco|Onorato II]] si proclamò primo [[Sovrani di Monaco|principe sovrano di Monaco]] nel [[1612]]. Questo fatto segnò, politicamente, il passaggio sotto l'egìda della Francia (1642), alla quale la casata si legò in modo duraturo. Tramite questo legame i Grimaldi si videro riconoscere, da parte della corona francese, importanti feudi nell'entroterra come il ducato di [[Valentinois]] nel [[Delfinato]], detenuto a partire dal 1642.
2 234

contributi