Differenze tra le versioni di "Piega (geologia)"

nessun oggetto della modifica
(Definizione di anticlinale e sinclinale)
{{F|geologia|marzo 2013}}
[[File:Kink band sul Dos Capel (Predazzo).jpg|thumb|<div align="center">Kink band in sequenza sedimentaria ([[Formazione di Livinallongo]], Ladinico Inferiore, Dos Capel, [[Predazzo]])]]</div>
[[File:Pieghe isolad'Elba.JPG|thumb|<div align="center">Piega su scala dell'[[affioramento roccioso|affioramento]]<br />(Isola d'Elba)]]</div>
[[File:Piega Alpi Svizzere.JPG|thumb|<div align="center">Piega su scala pluri-chilometrica<br />(Vallese, Alpi Svizzere)]]</div>
 
In ambito [[Geologia|geologico]] viene definita '''piega''' una deformazione [[duttilità|duttile]] di [[roccia|masse rocciose]] [[Roccia sedimentaria#Stratificazione e principio di sovrapposizione|stratificate]], la cui [[giacitura (geologia)|giacitura]] originaria era orizzontale, in seguito a forze di [[Compressione (meccanica)|compressione]], ricollegabili all'[[orogenesi]], distribuite non omogeneamente entro la massa rocciosa tanto da aver determinato una deformazione, della serie rocciosa, plastica (ossia permanente) e continua (senza rotture).
== Classificazioni morfologiche ==
[[File:Pont en Royans Anticlinale.JPG|thumb|Collina modellata da rilievo anticlinalico]]
[[File:Folded Old Red Sandstone at St Annes Head - geograph.org.uk - 629204.jpg|thumb|<div align="center">Combinazione di [[sinclinale]] e [[anticlinale]] nelle "Old Red Sandstone"]]</div>
[[File:Isoclinal fold.JPG|thumb|Piega isoclinale]]
Prendendo in considerazione, per semplificare, soltanto la forma che possono assumere le pieghe in una sezione trasversale che sia [[Perpendicolarità|perpendicolare]] all'asse, le pieghe possono essere classificate in vario modo, a seconda dell'elemento preso in esame. A seconda del numero di fianchi presenti, vengono classificate in:
 
* ''biclinali'' (pieghe che presentano due fianchi)
** In base alla convessità (dal punto di vista ''geometrico''. '''a''' nella fig. in basso):
*** pieghe ''antiformi'': convessità rivolta verso l'alto
*** pieghe ''sinformi'': convessità rivolta verso il basso
** In base all'età delle rocce al nucleo ('''b''' nella fig. in basso):
*** pieghe ''[[anticlinale|anticlinali]]'': sonoè piegheuna piega con la convessità rivolta quasi sempre rivolta verso l'alto. Si possono riconoscere su una carta geologica per la presenza delle rocce più antiche al nucleo della piega, riesumato a causa delladall'erosione successiva erosioneal piegamento; le anticlinali sono tipicamente affiancate dalle sinclinali, in sistemi formatisi durante le fasi tettoniche di accorciamento crostalecompressive.
*** pieghe ''[[sinclinale|sinclinali]]'': lacon convessità èrivolta quasi sempre rivolta verso il basso e gli strati più giovani sono in prossimità del nucleo della piega
 
** In base all'inclinazione del ''piano assiale'', le pieghe biclinali possono essere classificate in ('''c''' nella fig. in basso):
[[File:Pieghe classificazione.jpg|thumb|none|upright=3|Classificazione delle pieghe: in base alla direzione verso cui è rivolta la convessità degli strati (a); in base all'età delle rocce al nucleo (b); in base all'inclinazione del piano assiale (c); in base all'angolo formato dai fianchi (d). Ci sono pieghe con un solo fianco (monoclinali, e) e pieghe ripiegate (f rappresenta pieghe isoclinali coricate con piano assiale P1 ripiegate successivamente da pieghe diritte aperte con piano assiale P2). Duomi e bacini (g e h) sono particolari pieghe in cui il rapporto lunghezza/larghezza è di 1:1.]]
 
La lettera '''f''' nella figura presenta il caso di una ''piega ripiegata'': una piega isoclinale coricata ha subito un successivo piegamento che ha originato delle pieghe diritte aperte. Per chiarezza viene rappresentato un singolo strato, ma bisogna immaginare che la piega interessa tutti gli strati della sequenza originaria. Ogni piega isoclinale coricata ha un fianco diritto, con sequenza cronologica degli strati ''normale'', cioè di età crescente verso il basso, e un fianco ''inversorovesciato'', con sequenza cronologica degli strati ''rovesciatainvertita'', cioè di eta crescente verso l'alto. Ciò comporta che sul fianco normale le antiformi coincidano con le anticlinali e le sinformi con le sinclinali, mentre nel fianco inverso le antiformi coincidano col le sinclinali e le sinfromi con le anticlinali.
 
Nel caso molto semplice di una compressione orizzontale, una serie di strati sedimentari si deforma in cilindri. Generalmente le pieghe non si presentano isolate, ma associate in fasci. Qualora, in conseguenza di una compressione tangenziale, la piega si rompa lungo il fianco sottostante, con spostamento relativo dei blocchi, si forma una piega rovesciata detta ''piega faglia''.
 
2 352

contributi