Apri il menu principale

Modifiche

m
Bot: Wikipedia:Specificità dei wikilink e modifiche minori
|stemma = Blason Lusignan.svg
|motto = '{{maiuscoletto|Pour Loyauté Maintenir}}'
|blasonatura = Fasciato d'argento e d'azzurro di dieci pezzi
|stato = {{simbolo|Royal Standard of the King of France.svg|20|border}} [[Regno di Francia]]<br />{{simbolo|Flag of England.svg|20|border}} [[Regno d'Inghilterra]]<br />{{simbolo|Vexillum Regni Hierosolymae.svg|20|border}} [[Regno di Gerusalemme]]<br />{{simbolo|Royal banner of Janus of Cyprus.svg|20|border}} [[Regno di Cipro]]<br />{{simbolo|FlagKilikia.png|20|border}} [[Regno armeno di Cilicia]]
|casataderivazione =
Nei secoli [[XII secolo|XII]] ed [[XIII secolo|XIII]] i Lusignano crebbero in potenza, ottenendo, grazie a successioni matrimoniali, le Contee di [[Marche (Francia)|La Marche]] e di [[Angoulême]], come vassalli dei [[duchi di Aquitania]], finché le loro ambizioni non vennero stroncate nei conflitti che opposero i re di Francia ai sovrani [[Plantageneti]].
 
Un ramo cadetto dei Lusignano ebbe molta più fortuna negli [[Stato crociato|Stati cristiani]] sorti nel [[Mediterraneo orientale]] al seguito delle [[crociate]]. Ottennero infatti alla fine del XII secolo il [[Regno di Gerusalemme]] e il [[Regno di Cipro]] e, nel corso del secolo [[XIV secolo]], anche il [[Regno armeno di Cilicia|Regno di Armenia]] in [[Cilicia]]. Tennero Gerusalemme prima dal [[1186]] al [[1190]], poi dal [[1198]] al [[1205]] ed infine dal [[1269]] al [[1291]]. Dopo la caduta di Gerusalemme nell'[[Assedio di San Giovanni d'Acri (1291)|assedio di San Giovanni d'Acri]] del 1291]] e la conquista del Regno armeno alla fine del XIV secolo da parte dei [[Mamelucchi]], i titoli di ''[[Re di Gerusalemme]]'' e di ''[[Sovrani della Cilicia armena|Re di Armenia]]'' passarono quindi ai [[Regno di Cipro#sovrani di Cipro|Lusignano sovrani di Cipro]]<ref>{{Cita libro|cognome1=Hill|nome1=George|titolo=A History of Cyprus, Vol. 2|data=2010|editore=Cambridge University Press|isbn=978-1-108-02063-3|p=441|edizione=1|url=https://books.google.com/books?id=SnCWSuZ-58oC&pg=PA442|accesso=12 agosto 2017}}</ref>, che avevano ottenuto l'[[isola di Cipro]] nel [[1192]] con [[Guido di Lusignano]].
 
Durante il lungo regno sull'isola di Cipro, la casata dei Lusignano si imparentò mediante matrimonio con nobili famiglie [[italiani|italiane]] di [[Genova]] e di [[Venezia]] oltre che con le dinastie dei [[Visconti]] e dei [[Casa Savoia|Savoia]]. Dopo l'estinzione in linea maschile dei Lusignano nel [[1458]], il potere e il titolo di sovrano di Gerusalemme, di Cipro e di Armenia, passò a l'ultima erede legittima, [[Carlotta di Cipro|Carlotta]]. La regina Carlotta venne però spodestata nel [[1464]] dal fratellastro [[Giacomo II di Cipro|Giacomo]], nato da una relazione extraconiugale del padre [[Giovanni II di Cipro|Giovanni II]].
==Re di Cipro della casata dei Lusignano==
===Ramo principale===
[[ImmagineFile:Armoiries Lusignan Chypre.svg|thumb|upright=0.6|Re di [[Cipro]] Lusignano]]
*[[1192]]-[[1194]]: [[Guido di Lusignano]] ([[1160]] † [[1194]]), re a Cipro, figlio di [[Ugo VIII di Lusignano]] e Bourgogne de Rançon; sposò nel [[1180]] [[Sibilla di Gerusalemme|Sibilla d'Angiò]], [[regina di Gerusalemme]] ([[1159]]-[[1190]]).
*[[1194]]-[[1205]]: [[Amalrico II di Lusignano|Amalrico I]] ([[1145]]-[[1205]]), signore poi re di Cipro dal [[1195]], oltre che re di Gerusalemme dal [[1197]], fratello di Guido; sposò prima Echive d'Ibelin († [[1196]]), poi [[Isabella di Gerusalemme|Isabella d'Angiò]], regina di Gerusalemme.
*[[1205]]-[[1218]]: [[Ugo I di Cipro|Ugo I]] ([[1195]]-[[1218]]), figlio di Amalrico ed Echive; sposò Alice di Champagne ([[1195]]-[[1246]], figlia di [[Enrico II di Champagne]] e Isabella d'Angiò-Gerusalemme). La loro figlia [[Isabella di Lusignano]] divenne reggente di Cipro dal [[1261]] al [[1264]].
 
===Casato dei Poitiers-Lusignano===
[[ImmagineFile:Armoiries Chypre Jérusalem.svg|upright=0.6|thumb|Re di Cipro e Gerusalemme]]
*[[1267]]-[[1284]]: [[Ugo III di Cipro|Ugo III]] ([[1235]]-[[1284]]), figlio di Enrico di Poitiers-Antiochia e [[Isabella di Lusignano]] (figlia di Ugo I di Cipro); sposò nel [[1264]] Isabella d'Ibelin (1241-1324, da non confondere con l'omonima moglie di Ugo II di Cipro).
*[[1284]]-[[1285]]: [[Giovanni I di Cipro|Giovanni I]] ([[1267]]-[[1285]]), figlio di Ugo III.
*[[1359]]-[[1369]]: [[Pietro I di Cipro|Pietro I]] ([[1328]]-[[1369]]), figlio di Ugo IV e Alice d'Ibelin; sposò prima nel [[1343]] Echive di Montfort, poi nel [[1353]] Eleonora d'Aragona ([[1333]]-[[1416]], nipote di [[Giacomo II d'Aragona]]).
*[[1369]]-[[1382]]: [[Pietro II di Cipro|Pietro II]] ([[1357]]-[[1382]]), figlio di Pietro I ed Eleonora; sposò Valentina Visconti, figlia di [[Bernabò Visconti]].
[[ImmagineFile:Armoiries Chypre 1393.svg|upright=0.6|thumb|Re di Cipro, Gerusalemme e Armenia]]
*[[1382]]-[[1398]]: [[Giacomo I di Cipro|Giacomo I]] ([[1334]]-[[1398]]), figlio di Ugo IV e Alice d'Ibelin; sposò nel [[1365]] Helvis di Brunswick-Grubenhagen ([[1353]]-[[1421]]).
*[[1398]]-[[1432]]: [[Giano di Cipro|Giano]] ([[1375]]-[[1432]]), figlio di Giacomo I; sposò prima, nel [[1400]], Anglesia Visconti, figlia di Bernabò († [[1439]]), poi nel [[1411]] Carlotta di Borbone-La Marche ([[1388]]-[[1422]]), figlia di [[Giovanni I di Borbone-La Marche]].
<references/>
 
== Voci correlate ==
* [[Regno di Gerusalemme]]
* [[Regno di Cipro]]
2 753 269

contributi