Differenze tra le versioni di "Annuario pontificio"

Sera, sotto la voce "altre pubblicazioni simili" ho notiziato sull'esistenza del CALENDARIO PONTIFICIO, di cui la pag. http://www.ettoregallellieditore.it/index.php/9-libri/27-calendario-pontificio e https://www.youtube.com/watch?v=_WnbXz-fmfU&t=6s
(ma che cos'èèèèè sta foto!!!!!)
(Sera, sotto la voce "altre pubblicazioni simili" ho notiziato sull'esistenza del CALENDARIO PONTIFICIO, di cui la pag. http://www.ettoregallellieditore.it/index.php/9-libri/27-calendario-pontificio e https://www.youtube.com/watch?v=_WnbXz-fmfU&t=6s)
 
==Altre pubblicazioni simili==
Antesignano dell'annuario pontificio si può considerare il ''[[Liber Pontificalis]]'' o libro dei pontefici, che già dal medioevo raccoglieva una serie di brevi voci biografiche sui papi; a partire dal [[1888]], per alcuni anni, la [[Maison de la bonne presse]] di [[Parigi]] pubblicò un annuario simile in [[lingua francese|francese]], con il titolo ''Annuaire pontifical catholique'', non compilato dalla Santa Sede. Conteneva molte informazioni aggiuntive, tra cui dettagliati articoli storici sulle [[Guardia svizzera pontificia|guardie svizzere]] e sui [[palazzi apostolici]] del [[Vaticano]].
 
'''Nel 2016 Ettore Gallelli-editore, ha pubblicato il calendario pontificio, dietro supervisione dalla Segreteria di Stato Vaticana.'''
 
'''L'opera riconosciuta dal Ministero per i Beni e Attività Culturali, attraverso registrazione presso l'ufficio pubblico generale delle opere protette dalla legge sul diritto d’autore (art. 103 L. 633/1941), è un pratico, repertorio, pontificio, statistico, diplomatico, araldico, nobiliare, dalla periodicità annuale, creato per celebrare il Giubileo straordinario del 2015 voluto da Papa Francesco.'''
 
'''La pubblicazione di cm. 13x18 divisa in 5 sezioni, composta da 587 pagine tutte a colori, è stata presentata il 07.10.2016 nella prestigiosa sala Protomoteca del Campidoglio, e riporta nella prima parte il Calendario dell'anno corrente, quello lunare, quello astronomico, nonché gli eventi liturgici, l'elenco completo dei Sommi Pontefici, la Gerarchia Cattolica, la bibliografia di Papa Francesco, e ancora informazioni sull'apparato diplomatico della Santa Sede, come la Prefettura Pontificia, la Segreteria di Stato, il Sacro Collegio Cardinalizio, l'Elenco dei Cardinali, quello dei dei Vescovi, le Diocesi, la Curia Romana, i Tribunali, il Pontificio Consiglio, gli Ordini Equestri Pontifici, le Istituzioni collegate con la Santa Sede, le Relazioni Diplomatiche della Santa Sede, la Nunziatura Apostolica, e l'elenco dei paesi che intrattengono relazioni diplomatiche con la Santa Sede, nonché le Pontificie università, e la Guardia Svizzera. Vi è anche una parte dedicata alla storia della Corte Pontificia, e le famiglie Nobili Pontificie, cioè quelle casate che nei secoli ricevettero dal romano Pontefice titoli nobiliari, quelle che ricevettero l'Ordine della Milizia Aurata o Speron d'Oro, in anni anteriori al 1841, quando tale milizia equestre era ancora il Titolo di rango e nobilitazione della Santa Sede, ovvero conferito su prove di nobiltà e conferente la nobiltà ereditaria, nonchè casate facenti parte della corte Pontificia, e in ultimo le casate ricevute tra i Gentiluomini di Sua Santità, e tra i Parafrenieri-Sediari Pontifici di Sua Santità. L'opera si conclude infine con la parte quinta, che riporta un Albo Pontificio, costituito da preziose fotografie di basiliche.'''
 
==Note==
Utente anonimo