Differenze tra le versioni di "Felice Laudadio"

operatore culturale
(tributo Rota)
(operatore culturale)
|AnnoMorte =
|Attività = giornalista
|Attività2 = produttoreoperatore cinematograficoculturale,
|AttivitàAltre = e direttore di festival
|Epoca = 1900
|Epoca2 = 2000
 
=== Sceneggiatore e produttore ===
Ha scritto varie sceneggiature per film diretti da [[Margarethe von Trotta]], dei quali è stato anche produttore: in particolare ''[[Il lungo silenzio]]''<ref>{{Cita news|autore=Grassi Giovanna|titolo=Una moglie sul fronte della lotta anti-mafia|pubblicazione=Corriere della Sera|data=28/11/1992}}</ref>, nel [[1993]] vincitore di tre premi al [[Montréal World Film Festival]]<ref>{{Cita news|autore=Serenellini Mario|titolo=Carla Gravina vince a Montréal|pubblicazione=La Repubblica|data=8/09/1993}}</ref> e di tre [[Globi d'oro]] <nowiki/>della Stampa estera<ref>{{Cita news|autore=Montini Franco|titolo=von Trotta, premi e polemiche|pubblicazione=La Repubblica|data=10/07/1993}}</ref>, e ''[[La promessa (film 1995)|La promessa]]'' (''Das Versprechen o Gli Anni del Muro'')<ref>{{Cita news|autore=Mori Anna Maria|titolo=Berlino patria straniera|pubblicazione=La Repubblica|data=9/02/1994}}</ref>, che nel [[1995]] inaugurò il [[Festival internazionale del cinema di Berlino|Festival di Berlino]]<ref>{{Cita web|url=www.berlinale.de/de/archiv/jahresarchive/1995/02_programm_1995/02_Filmdatenblatt_1995_19950161.php|titolo=Filmdatenblatt}}</ref> e fu candidato dalla [[Germania]] per il [[Premio Oscar]]<ref>{{Cita web|url=http://www.taorminafilmfest.it/2003/laudadio/default.asp|titolo=Margarethe von Trotta}}</ref>. Ha coprodotto il film ''[[Al di là delle nuvole]]'' di [[Michelangelo Antonioni]] e [[Wim Wenders]]<ref>{{Cita news|autore=Manin Giuseppina|titolo=Antonioni Wenders: e Portofino lascia fuori i curiosi|pubblicazione=Corriere della Sera|data=1/11/1994}}</ref> e, per l'[[Istituto Luce]], un'altra dozzina di film diretti fra gli altri da [[Marco Bellocchio]], [[Theo Angelopoulos]], [[Ettore Scola]], [[Luigi Magni]], [[Alessandro D'Alatri]], [[Sergio Citti]]<nowiki/>e ha ideato e prodotto nel [[2000]]-[[2001]] per [[Cinecittà Luce|Cinecittà]] il primo film italiano girato interamente con tecnologia digitale ''[[Sei come sei]]'', diretto da sei registi al loro debutto, presentato fuori concorso alla [[Berlinale]] [[2001|2002]] <ref>{{Cita web|url=http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=33968|titolo=Sei come Sei al Festival di Berlino 2002}}</ref>.
 
=== Giornalista e scrittore ===
96

contributi