Differenze tra le versioni di "Otobreda 76/62"

m (Bot: fix sezioni standard)
== Davide/DART ==
[[File:Davide Strale 76mm.jpg|left|thumb|Il sistema Davide/Strales del Pattugliatore "Comandante Foscari"]]
In fase avanzata di sviluppo è anche il munizionamento guidato anti-missilistico Davide<ref name = MMI/>, in pratica si tratta di missili senza motore (proietti), decalibrati rispetto al cannone, che possono correggere la loro traiettoria per controbattere le manovre del missile bersaglio e intercettarlo. Si tratta di un sistema di difesa anti missile delle navi a corto/cortissimo raggio, basato sull'impiego delle nuove centrali di tiro multisensore degli impianti da 76/62 Super Rapido, capace di sparare una munizione guidata e quindi di correggerne la rotta anche in volo indirizzandola sull'obiettivo.
 
La tecnologia sviluppata dalla [[Oto Melara]] sarà montata per la prima volta sulle [[Fregata (nave)|fregate]] multimissione italiane del programma italo-francese [[FREMM]].
Il sistema Davide/Strales abbinato al sistema di controllo di tiro Dardo-F, che controlla sia il bersaglio che il [[proiettile]], è installabile anche sulle vecchie torrette con poche modifiche, mediante l'aggiornamento del firmware di controllo, l'aggiunta del [[radar]] di guida in [[Banda radio#Designazione IEEE|banda Ka]] e [[Tecnologia stealth|scudo stealth]]. La torretta mediante il radar produce quattro fasci in che vengono proiettati sul bersaglio e il proiettile viene [[Radiocomando#Usi militare e scientifico|radiocomandato]] nella sua direzione in modo tale che rimanga all'interno dei fasci. I proiettili DART sono un sottocalibro da 42&nbsp;mm e grazie ad un adattatore raggiungono i 76&nbsp;mm del calibro del cannone, ha delle alette canard che gli permettono di manovrare e la sezione di coda ha sei pinne fisse e il ricevitore radio.
 
All'inizio dell'estate del [[2008]] NAVARM ha richiesto l'aggiornamento di un cannone al sistema Davide/Strales proveniente da un pattugliatore [[Classe Comandanti|classe Cigala Fulgosi]]<ref name = MMI>http://www.marina.difesa.it/conosciamoci/notizie/Pagine/0331_progdavide.aspx</ref>. Le prove sono state effettuate con successo presso il [[Poligono Sperimentale e di Addestramento Interforze|Poligono Interforze di Salto di Quirra]] nel marzo [[2009]] e hanno visto lo sparo contro bersagli a 8 [[Chilometro|km]] di due proiettili singoli e di una raffica da tre proiettili, che è quella attualmente nell'impiego antimissile. Il sistema venga dopo essere stato testato sul [[pattugliatore]] [[Comandante Foscari (P 493)|Comandante Foscari]] con prove di tiro con le nuove munizioni guidate in accoppiamento con il radar NA-25X, dopo aver terminato le prove è rimasto pienamente funzionante a bordo della nave.
 
== Utilizzo ==
37 698

contributi