Rigidezza: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
{{nota disambigua|altri significati di rigidezza|Rigidità}}La '''rigidezza''' è la capacità che ha un corpo di opporsi alla [[deformazione elastica]] provocata da una forza applicata. In generale si dovrebbe usare il termine ''rigidezza'' quando si parla di una struttura, di ''rigidità'' quando si parla di un [[materiale]].
{{nota disambigua|altri significati di rigidezza|Rigidità}}
{{W|tecnologia|agosto 2013}}
 
La '''rigidezza''' è la capacità che ha un corpo di opporsi alla deformazione elastica provocata da una forza applicata. In generale si dovrebbe usare il termine rigidezza quando si parla di una struttura, di rigidità quando si parla di un materiale.
 
== Caratteristiche ==
 
Nel Sistema Internazionale, la rigidezza si misura in [[newton (unità di misura)|newton]] su [[metro|metri]].
 
Poiché sia la forza applicata che lo spostamento sono vettori (rispettivamente '''''P''''' e '''''δ'''''), in generale la relazione è caratterizzata dalla "matrice di rigidezza", '''''k''''' dove:
 
 
Lo spostamento può, in generale, riferirsi ad un punto distinto da quello di applicazione della forza, ed una struttura complicata non si deformerà solamente nella stessa direzione della direzione di applicazione della forza. Attraverso la matrice di rigidezza si può caratterizzare la rigidezza delle struttura in tutte le direzioni.
 
L'inverso della rigidezza è la cedevolezza, tipicamente misurata in [[metro|metri]] su [[newton (unità di misura)|newton]].
 
Utente anonimo