Differenze tra le versioni di "Adad"

1 081 byte aggiunti ,  4 anni fa
Annullata la modifica 91533789 di 5.95.245.169 (discussione). Vandalismo
(Annullata la modifica 91533789 di 5.95.245.169 (discussione). Vandalismo)
{{S|mitologia mesopotamica}}
[[File:Berlín - Pergamon - Porta d'Ishtar - Ur.JPG|thumb|Il [[Bos taurus|toro]], animale sacro al dio Adad, [[Porta di Ishtar]], [[Babilonia]]]]
'''''Adad''''' in [[lingua accadica|accadico]] e '''''Ishkur''''' in [[lingua sumera|sumero]] sono i nomi del dio della pioggia e della tempesta nella [[mitologia mesopotamica]]. Il suo nome si scriveva in sumero d.IM, era il patrono di [[Karkara]]. Presso i sumeri era chiamato anche '''Immer''', mentre a [[Babilonia]] e in [[Assiria]] '''Rammān''', "il tonitruante".<ref>{{Treccani|adad_%28Enciclopedia-Italiana%29/|ADAD}}</ref>
 
La divinità accadica è imparentata nel nome e nelle funzioni con il dio nord-occidentale [[semitico]] ''[[Hadad]]''.
 
Durante l'[[impero babilonese]], Adad fu considerato tra le divinità principali del pantheon e venne definito come figlio di [[Enlil]]. La doppia valenza degli aspetti propri del dio, la pioggia fertile e la tempesta distruttrice, è presente nel poema ''[[Atrahasis (poema epico)|Atrahasis]]'' e nell<nowiki>'</nowiki>''[[Epopea di Gilgamesh]]''.
 
== Note ==
<references />