Apri il menu principale

Modifiche

* Si ritrovano in un numero limitato di piante (ad esempio la [[morfina]] esiste solo in una specie).
 
Solitamente derivano da vegetali, possiedono uno o più atomi di [[azoto]] (N) (generalmente in un [[anello eterociclico]]) e possiedono forti azioni [[fisiologia|fisiologiche]] su esseri umani e animali. Sono fortemente [[basico|basici]], spesso molto [[veleno]]si e/o [[sostanze psicoattive|psicoattivi]].<br />
La loro potenza arriva anche a una tossicità universale, e non c'è dubbio che qualsiasi alcaloide esercita un'azione [[stress (parola)|stressante]] sul corpo. D'altro canto, nella pratica quotidiana ci si preoccupa poco degli alcaloidi per due ragioni:
# La maggior parte delle piante, anche quelle considerate più sicure, contiene degli alcaloidi: è spesso un errore provare a valutare una pianta esaminando i suoi costituenti isolati gli uni dagli altri;
# La tossicità degli alcaloidi è del tipo più diretto, cioè un sovradosaggio causa immediati sintomi di rigetto.
 
Ciò non significa che non si debba usare cautela. Uno dei punti più importanti è che gli alcaloidi non sono molto solubili in acqua ma lo sono in alcool. Dato che la maggior parte dei dati tradizionali sulle piante medicinali riguardano soluzioni acquose, è probabile che i dati su piante contenenti alcaloidi non riflettano la reale pericolosità dei moderni preparati alcolici.
 
== Struttura ==
Ci sono tre tipi principali di alcaloidi:
4

contributi