Apri il menu principale

Modifiche

LiveRC : Annullate le modifiche di 109.69.135.70 (discussione), riportata alla versione precedente di 80.117.172.197
|Immagine = Federico Faggin (cropped).jpg
}} Dal 1968 Faggin risiede negli [[Stati Uniti]] ed ha assunto anche la [[cittadinanza]] statunitense.
Fu capo progetto dell'[[Intel 4004]], il primo [[microprocessore]] al mondo, e di tutti i primi microprocessori dell'[[Intel]] ([[Intel 8008|8008]], [[Intel 4040|4040]] e [[Intel 8080|8080]]) e creò anche l'architettura del 4040 e dell'8080, il primo microprocessore ad alta prestazione. Fu anche lo sviluppatore della tecnologia [[Metal-oxide-semiconductor|MOS]] con porta di silicio (''MOS silicon gate technology''), un contributo fondamentale che permise la fabbricazione dei primi microprocessori e delle memorie [[EPROM]] e [[RAM]] dinamiche e sensori [[Dispositivo ad accoppiamento di carica|CCD]], gli elementi essenziali per la [[digitalizzazione]] dell'informazione. Nel 1974 Faggin fondò e diresse la ditta [[Zilog]],<ref> {{Cita libro |titolo =International biographical dictionary of computer pioneers |autore = John A. N. Lee
|editore = Fitzroy Dearborn Publishers |città = London, Chicago |anno = 1996 |lingua = en |ISBN = 1884964478 |OCLC = 488183180 |accesso = 24 agosto 2017 }}<br />Visualizzazione limitata su Google Libri: {{cita web |url=https://books.google.it/books?id=ocx4Jc12mkgC&pg=PA290&lpg=PA290&dq=1974+Faggin+Zilog&source=bl&ots=-ANHSlZV3c&sig=jsbDBGDImksn-6i_OwImiV_o5tY&hl=it&sa=X&ved=0ahUKEwjJ28OSs_DVAhVsCMAKHe2kD5wQ6AEIZzAO#v=onepage&q=1974%20Faggin%20Zilog&f=false |titolo= International biographical dictionary of computer pioneers |editore= Fitzroy Dearborn Publishers |p = 290 }}</ref> la prima ditta dedicata esclusivamente ai microprocessori, presso cui dette vita al famoso microprocessore [[Z80]] ancora in produzione fino ai nostri giorni. Nel 1986 Faggin fondò e diresse la [[Synaptics]], ditta che sviluppò i primi [[Touchpad]] e [[Touch screen]].
 
Dopo avere conseguito nel [[1960]] il diploma di [[perito industriale]], specializzato in Radiotecnica, all'[[Istituto Tecnico Industriale]] [[Istituto Tecnico Industriale Statale "Alessandro Rossi"|"Alessandro Rossi"]] di Vicenza, iniziò subito ad occuparsi di [[computer|calcolatori]] presso la [[Olivetti]] di [[San Giuliano Milanese|Borgolombardo]], all'epoca tra le industrie all'avanguardia nel settore, contribuendo alla progettazione ed infine dirigendo il progetto di un piccolo computer elettronico digitale a transistori con 4 [[Prefissi per multipli binari|Ki]] × 12 bit di memoria magnetica.
 
Si laureò in [[fisica]] ''summa cum laude'' nel [[1965]] all'[[Università di Padova]] dove venne subito nominato assistente incaricato. Insegnò nel laboratorio di elettronica e continuò la ricerca sui ''flying spot scanner'', l'argomento della sua tesi. Venne quindi assunto, nel [[1967]], dalla SGS-Fairchild (oggi [[STMicroelectronics]]) ad [[Agrate Brianza]], dove sviluppò la prima tecnologia di processo per la fabbricazione di circuiti integrati MOS (Metal Oxide Semiconductor) e progettò i primi due circuiti integrati commerciali MOS.
 
La SGS-Fairchild inviò Faggin a fare un'esperienza di lavoro presso la sua consociata [[Fairchild Semiconductor]], azienda leader del settore [[semiconduttori]] a [[Palo Alto]] in [[California]]. Qui egli si dedicò allo sviluppo dell'originale MOS Silicon Gate Technology, la prima tecnologia di processo del mondo per la fabbricazione di circuiti integrati con gate auto-allineante. Progettò e produsse anche il primo circuito integrato commerciale che usasse la Silicon Gate Technology, il Fairchild 3708, un [[multiplexer]] analogico a 8 canali con ''decoding logic''. Sviluppò anche il processo di silicon gate a N-channel e lavorò a processi avanzati di CMOS e BiCMOS con silicon gate. La Silicon Gate Technology nel [[1970]] rese possibile la ''[[large scale integration]]'' (LSI) e la ''[[very large scale integration]]'' (VLSI), permettendo per la prima volta la fabbricazione di circuiti integrati MOS su larga scala, ad alta velocità e a basso costo. Questa tecnologia rese anche possibile, due anni dopo, la creazione di memorie a semiconduttori e del primo microprocessore. Oggi più del 90% di tutti i circuiti integrati prodotti nel mondo usa la silicon gate technology.