Differenze tra le versioni di "Discussioni utente:Zio TiBia"

(calma)
Carissimi, io sinceramente rimango allibito su come perseveriate nelle colpe a rischio della vostra stessa esistenza su wikipedia. Calmatevi e mostrate la vostra buona fede. E' un consiglio che vi do, su voi pende la votazione e sicuramente otterrete tutti un blocco, ma se mostrerete rispetto per le regole di wikipedia e lavorerete costruttivamente forse il cuore dei wikipediani si addolcirà ed il bando sarà lieve. Meditate
[[Utente:Flavio.brandani|Flavio/Flagello Funesto]] 15:05, 8 giu 2007 (CEST)
 
==Ma sei terribile!==
Tanto hai fatto da provocare una discussione sulla tua messa al bando! A me dispiace, e molto, se WP si priverà dei tuoi contributi. Il blocco per una settimana lo condividevo, magari poteva esserti utile per riflettere. Ma qui sta succedendo che ''"Giorgio se ne vuole andare e il Vescovo lo vuole mandare"'': capisco bene le tue motivazioni, ma capisco pure quelle di WP. Se tutti gli utenti si mettessero a contestare ogni volta che non condividono le regole della comunità, succederebbe una guerra fratricida della quale non beneficierebbe nessuno. Dico: NESSUNO.<br />
Posso allora invitarti a ripensare su tutta la vicenda? Posso invitarti a non buttare alle ortiche il lavoro che finora hai svolto e l'impegno profuso? Posso invitarti (e faccio appello alla tua grande intelligenza) a recedere da atteggiamenti inappropriati rispettando le regole che presumo tu conoscessi al momento di iscriverti su WP? Dai, fai un piccolo sforzo di umiltà, anche quella è segno di intelligenza: tutti sanno che solo gli stupidi non cambiano parere, giusto?<br />
Un'ultima cosa: stavolta non farò volantinaggio per te, a meno che non mi vieni incontro: ci siamo capiti?<br />
Ciao simpatico', con affetto da [[Utente:Littoria|<font color="hotpink">'''Litt''']][[speciale:contributions/Littoria|<font color="gray">'''oria'''</font>]] &middot; [[discussioni utente:Littoria|<font color="hotpink">'''Chiamami'''</font>]] 06:31, 9 giu 2007 (CEST)
2 685

contributi