Differenze tra le versioni di "Monarchia costituzionale"

 
=== In Italia ===
In [[Italia]] le prime Carte Costituzionali si ebbero con i [[Borbone delle Due Sicilie|Borbone]], nel [[regno di Sicilia]]: nel 1812 venne promulgato il primo Statuto a [[Palermo]], poi, nel frattempo unificando il [[regno di Sicilia]] con il [[regno di Napoli]] creando il nuovo [[regno delle Due Sicilie]], a [[Napoli]] nel [[1820]] e, sempre a Napoli, nel [[1848]] (l'anno della [[Primavera dei popoli]]). La Costituzione venne tuttavia ritirata e promulgata per più volte, non agendo mai completamente e rimanendo più teorica che pratica.
 
Nel 1848, sotto la spinta dei moti, anche [[Leopoldo II di Toscana]], [[Papa Pio IX]] e [[Carlo Alberto di Savoia]] dovettero concedere una carta costituzionale. L'unica tra queste che rimase in vigore anche dopo il 1848 fu quella del [[Regno di Sardegna]] che prese il nome di [[Statuto Albertino]].
89

contributi