Differenze tra le versioni di "Laredo (Spagna)"

Sostituisco Fiandre con Contea delle Fiandre
m (Bot: Modifica di template: Comuni della provincia della Cantabria)
(Sostituisco Fiandre con Contea delle Fiandre)
Nel [[1339]] navi ed equipaggi di Laredo parteciparono alla conquista di [[Tarifa]] e nel [[1375]] alla presa di [[La Rochelle (Charente-Maritime)|La Rochelle]] in [[Francia]]. Poi con l'unificazione della Spagna nel regno dei Re Cattolici aumentò l'importanza di Laredo, e con essa le perdite in termini di vite umane e di navi, perché insieme a quello di Santander il suo porto divenne sovente teatro delle battaglie che i sovrani spagnoli [[Carlo V]] e [[Filippo II di Spagna|Filippo II]] sostennero contro l'Europa atlantica e l'[[Inghilterra]].
 
Nel [[1529]] con decreto reale si stabilì che Laredo dovesse essere l'unico porto da [[Avilés]] a [[Bilbao]] abilitato per le spedizioni nelle terre [[americhe|americane]] da poco scoperte. Fu anche il porto d'imbarco o sbarco dei reali in occasione di eventi straordinari come nel [[1496]] quando la regina [[Isabella di Castiglia]] con la figlia [[Giovanna di Aragona e Castiglia|Giovanna]], detta poi la ''Loca'', cioè la Pazza, s'imbarcò a Laredo per recarsi nelle [[contea delle Fiandre|Fiandre]] per il matrimonio di questa con l'[[arciduca d'Austria]] [[Filippo I di Castiglia|Filippo il Bello]], unione dalla quale nacque poi l'imperatore Carlo V col quale ebbe inizio la dinastia degli [[Asburgo]] di Spagna. Nel 1501 s'imbarcò a Laredo [[Caterina d'Aragona]], figlia dei Re Cattolici, regina d'Inghilterra e moglie di [[Enrico VIII d'Inghilterra|Enrico VIII]] che, volendo ottenere dal papa l'annullamento del matrimonio per sposare [[Anna Bolena]], al rifiuto di [[Clemente VII]] rispose con lo [[scisma anglicano]]. Il 25 settembre del [[1556]] l'imperatore [[Carlo V]] giunse a Laredo a bordo della nave ''Espirito Santo'' accompagnato da una squadra di 56 imbarcazioni e, sbarcato, partì per recarsi al Monastero di Yuste dove si ritirò e morì il 21 settembre 1558.
 
Nel [[1639]] l'armata francese saccheggiò la città e l'incendiò. Saliti al trono, i [[Borbone|Borboni]] effettuarono una riforma dell'ordinamento statale e Laredo fu messa a capo di un ampio territorio detto ''Baston de Laredo'' in cui il termine Baston va inteso come "Autorità".
66 513

contributi