Differenze tra le versioni di "Ducato di Parma e Piacenza"

}}</ref>:
* Provincia di Parma
** Comuni di [[Calestano]], [[Ciano d'Enza|Ciano]], [[Collecchio]], [[Colorno]], [[Corniglio]], [[Cortile San Martino]], [[Felino (Italia)|Felino]], [[Fornovo di Taro|Fornovo]], [[Gattatico]], [[Golese]], [[Langhirano]], [[Lesignano de' Bagni]], [[Lesignano di Palmia]], [[Marore]], [[Mezzani]], [[Monchio]], [[Montechiarugolo]], [[Neviano degli Arduini]], [[Parma]], [[Poviglio]], [[Sala]], [[San Donato]], [[San Martin Senzano]], [[San Pancrazio]], [[Sissa]], [[Sorbolo]], [[Tizzano]], [[Torrile]], [[Traversetolo]], [[Tre Casali]], [[Vairo]], [[Vigatto]]
* Provincia di Piacenza
** Comuni di [[Agazzano|Aggazzano]], [[Bettola]], [[Borgonovo Val Tidone|Borgonuovo]], [[Borgo San Bernardino]], [[Calendasco]], [[Caorso]], [[Castel San Giovanni]], [[Ferriere (Italia)|Ferriere]], [[Gossolengo]], [[Gragnano Trebbiense|Gragnano]], [[Morfasso]], [[Mortizza]], [[Nibbiano]], Pecorara, [[Piacenza]], [[Pianello Val Tidone|Pianello]], [[Podenzano]], [[Pomaro]], [[Ponte dell'Olio]], [[Pontenure]], [[Rivalta-Trebbia|Rivalta]], [[Rivergaro]], [[Rottofreno]], Sant'Antonio, San Giorgio, San Lazzaro, [[Sarmato]], [[Travo]], Vicomarino, [[Vigolzone]]<ref>Fino all'arrivo di [[Napoleone]] il territorio piacentino comprendeva anche [[Monticelli Pavese|Monticelli]], dato che la località si trovava anticamente a sud del [[Po]] prima che, nel tardo [[Rinascimento]], una devastante piena deviasse il corso del fiume. All'evento naturale non corrisposero effetti politici per secoli, fino a che il [[Congresso di Vienna]] non modernizzò i confini.</ref><ref>Fino all'arrivo di [[Napoleone]] il territorio piacentino comprendeva anche [[San Rocco al Porto|San Rocco]], [[Mezzana Casati|Mezzana]], [[Guardamiglio]] e [[Fombio]], località suburbane rispetto alla città di Piacenza e anticamente poste a sud del [[Po]], prima che un'alluvione deviasse il corso del fiume. Fu il [[Direttorio]] [[francia|francese]] ad ordinare di rettificare i confini sull'alveo moderno.</ref><ref>Fino all'arrivo di [[Napoleone]] il territorio piacentino comprendeva anche [[Mezzano Passone]], dato che la località si trovava anticamente a sud del [[Po]] prima che, nel tardo [[Rinascimento]], una devastante piena deviasse il corso del fiume. All'evento naturale non corrisposero effetti politici per secoli, fino a che il [[Direttorio]] [[francia|francese]] non modernizzò i confini.</ref><ref>Fino all'arrivo di [[Napoleone]] il territorio piacentino comprendeva anche [[Caselle Landi]], dato che la località si trovava anticamente a sud del [[Po]] prima che, nel tardo [[Rinascimento]], un'ardita impresa ingegneristica deviasse il corso del fiume. All'evento progettuale non corrisposero effetti politici per secoli, fino a che il [[Direttorio]] [[francia|francese]] non modernizzò i confini.</ref>
319

contributi