Apri il menu principale

Modifiche

Nessun cambiamento nella dimensione, 1 anno fa
di nuovo POV - Annullata la modifica 92411673 di 94.166.168.101 (discussione)
Il design della Bravo, curato da [[Alberto Dilillo]] insieme a Emanuele Bomboi e [[Frank Stephenson]], si basa su un'evoluzione dello stile [[Giugiaro]] introdotto dalla [[Grande Punto]]. Il frontale è dominato da una [[calandra (veicoli)|calandra]] sdoppiata rifinita con [[cromo|cromature]] con la zona superiore che ingloba il nuovo marchio FIAT a sfondo [[rosso]]; nella parte inferiore dei paraurti sono presenti delle leggere nervature in rilievo con delle prese d'aria che ospitano i fendinebbia (presenti per le versioni di punta o a pagamento). La [[Fanale (veicoli stradali)|fanaleria]] frontale a forma di [[goccia]] si integra perfettamente tra il cofano [[motore]] e i passaruota laterali. La fiancata è caratterizzata dalla linea di cintura che risale lungo il posteriore e viene resa filante grazie alla vetratura sottile dalle cornici cromate (per le versioni di punta). Il posteriore è composto da un cofano baule bombato che ospita il lunotto a cuneo di piccole dimensioni (penalizza la visibilità), il paraurti incorpora la targa nell'apposito vano inferiore.
 
La Bravo utilizza il ''[[Pianale C]]'' derivato ed adattato da quello della Stilo ed utilizzato anche dalla nuova [[Lancia Delta (2008)|Lancia Delta]]<ref>[http://www.omniauto.it/magazine/4509/nuova-lancia-delta-anteprima Fiat Bravo e Lancia Delta realizzate sul medesimo pianale]</ref>. Lo schema delle [[sospensione (meccanica)|sospensioni]] prevede un sistema a [[ruota|ruote]] indipendenti anteriori con montante telescopico [[MacPherson (meccanica)|MacPherson]] e barra stabilizzatrice mentre al posteriore è stato adottato il classico schema a ruote interconnesse da un ponte torcente con barra stabilizzatrice. L'[[impianto frenante]] per tutte le versioni sfrutta quattro [[freno a disco|dischi]] con gli anteriori autoventilati. Sotto il profilo della [[sicurezza automobilistica]] la nuova Bravo è stata testata dalle [[crash test|prove d'impatto]] dell'ente [[EuroNCAP]] totalizzando il punteggio complessivo di cinque stelle nell'urto frontale, tre nella protezione bambini e due nella prova di investimento pedone<ref name=euroncap/>.
Il sistema Esp era poi di serie su tutte le versioni e gli allestimenti, ben prima che diventasse obbligatorio.
Sotto il profilo della [[sicurezza automobilistica]] la nuova Bravo è stata testata dalle [[crash test|prove d'impatto]] dell'ente [[EuroNCAP]] totalizzando il punteggio complessivo di cinque stelle nell'urto frontale, tre nella protezione bambini e due nella prova di investimento pedone<ref name=euroncap/>.
 
===Uscita dal mercato europeo===
167 305

contributi