Apri il menu principale

Modifiche

Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 1 link interrotto/i. #IABot (v1.6)
|Aggiornamento abitanti=30-4-2017
|Sottodivisioni=Avout, Bourg, [[Buisson (Antey-Saint-André)|Buisson]], Cérian, Challien, Chessin, Covalou, Épaillon, Fiernaz, Filey, Grand-Moulin, Hérin, Liex, Lillaz, Lod, Moulin, Navillod, Noussan, Nuarsaz, Petit-Antey, Ruvère, Villettaz
Località: Champagne, Chesod, Lilla, Sounère<ref>{{collegamento interrotto|1=[http://incomune.interno.it/statuti/statuti/antey-saint-andre.pdf Comune di Antey-Saint-André - Statuto, art.5] |date=novembre 2017 |bot=InternetArchiveBot }}.</ref>
|Divisioni confinanti=[[Chamois]], [[Châtillon (Italia)|Châtillon]], [[La Magdeleine (Italia)|La Magdeleine]], [[Saint-Denis (Italia)|Saint-Denis]], [[Torgnon]], [[Valtournenche (comune)|Valtournenche]]
|Lingue=
Un tempo tipico paese di media montagna, oggi Antey-Saint-André è divenuto una stazione turistica di prestigio, soprattutto apprezzata nel periodo estivo.
 
Come in molti comuni valdostani anche nel comune di Antey si produce [[energia idroelettrica]]. La [[centrale idroelettrica di Covalou]], in gestione alla [[Compagnia Valdostana delle Acque|CVA]], sfrutta le acque del torrente [[Marmore (torrente)|Marmore]] e quelle dei ru Gran Chamois, Torgnon, Antey, e Promiod.<ref>{{cita web|url=http://www.cva-ao.it/impianto_covalou.aspx|titolo=Centrale di Cavalou|autore=[[Compagnia Valdostana delle Acque|CVA]]|accesso=1º novembre 2013|urlmorto=sì|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20131103045505/http://www.cva-ao.it/impianto_covalou.aspx|dataarchivio=3 novembre 2013}}</ref>
 
Importante e tipica è anche la lavorazione del legno finalizzata alla realizzazione di vari oggetti, quali statuine e [[Sabot (calzatura)|sabot]].<ref name=Aci>{{cita libro | titolo=Atlante cartografico dell'artigianato | editore=A.C.I. | città=Roma | anno=1985 | volume=1 | p=3}}</ref>
958 551

contributi