Riflesso condizionato: differenze tra le versioni

LiveRC : Annullate le modifiche di 95.252.176.147 (discussione), riportata alla versione precedente di 79.23.76.78
(LiveRC : Annullate le modifiche di 95.252.176.147 (discussione), riportata alla versione precedente di 79.23.76.78)
Il riflesso condizionato è una reazione prodotta nell'animale in cattività da un elemento esterno, che l'animale si abitua ad associare ad un preciso [[stimolo]] (presentato subito dopo durante la fase di condizionamento; subito prima una volta effettuato il condizionamento). Il primo agente diventa perciò lo stimolo chiave, ciò che attiva il riflesso condizionato.
 
== Esperimento di PalovPavlov ==
[[File:One of Pavlov's dogs.jpg|thumb|Uno dei cani di PalovPavlov con impianto di cannula per misurare la salivazione ''(Museo Pavlov, [[Rjazan']], [[Russia]], 2005)'']]
L'esperimento classico di [[Ivan Pavlov|Pavlov]] si propone la dimostrazione del riflesso condizionato, cioè con uno stimolo naturale si è in grado di provocare il verificarsi di una determinata reazione involontaria (risposta). Gli organismi (animali ed umani) imparano ad associare uno stimolo con un altro. Centrali per il condizionamento classico sono i [[riflesso|riflessi]], ovvero risposte non apprese e non controllabili, come la salivazione, la contrazione [[pupilla (anatomia)|pupillare]], la chiusura degli [[occhi]].