Differenze tra le versioni di "Circuito urbano di Valencia"

Recupero di 0 fonte/i e segnalazione di 1 link interrotto/i. #IABot (v1.6.1)
(Recupero di 0 fonte/i e segnalazione di 1 link interrotto/i. #IABot (v1.6.1))
Gli amministratori cittadini hanno in origine siglato un contratto con [[Bernie Ecclestone]] che permette lo svolgimento del Gran Premio per sette anni. Per l'occasione è stato previsto l'allestimento di tribune in grado di accogliere {{formatnum:100000}} spettatori.<ref>{{cita web|url=http://www.tgcom.mediaset.it/sport/articoli/articolo361227.shtml|titolo=TGCOM - F1: Valencia ospiterà Gp dal 2008|editore=[[TGcom]]|data=10 maggio 2007|accesso=25 febbraio 2008}}</ref> La mappa del tracciato è stata resa nota dal Consigliere per le Infrastrutture e i Trasporti della [[Comunità Valenzana]], Mario Flores, il 19 luglio 2007. Lungo 5,419 chilometri, si compone di 25 curve, di cui 11 a destra e 14 a sinistra. Il circuito si caratterizza inoltre per l'impiego di un ponte mobile architettato da [[Santiago Calatrava]].
 
Per il [[Gran Premio d'Europa 2009]], in seguito alle richiesta fatte dai piloti nel corso dell'anno precedente, il circuito è stato modificato in taluni punti per renderlo più sicuro. Si è agito soprattutto sull'uscita dalla corsia dei ''box'' eliminando il muro che la separava con la pista. Sono stati modificati i cordoli nelle curve 3, 5 e 10; in più sono stati messi due tappeti di erba sintetica alle uscite delle curve 10 e 14.<ref>{{Cita web|url= http://www.stopandgo.tv/news/formula-1/modifiche-.html|titolo=Modifiche al circuito di Valencia: meno muretti e pit lane più sicura|editore=stopandgo.tv|data=19 agosto 2009|accesso=20 agosto 2009|urlmorto=sì}}</ref>
 
Il 23 novembre 2010, il quotidiano spagnolo [[El Periódico de Catalunya|El Periódico]] aveva annunciato che la città di [[Valencia]], non era più disposta a pagare le spese annuali per l'organizzazione del Gran Premio. Il contratto con la [[Formula One Management|FOM]] prevede che il Gran Premio sia assicurato fino al [[Campionato mondiale di Formula 1 2014|2014]], ma Francisco Camps, il presidente della Comunità Valenzana aveva sottolineato come le spese annuali per il Gran Premio ammontassero a 48 milioni di euro, mentre gli incassi fossero pari solo a 10 milioni, e di come gli spettatori fossero passati dai {{formatnum:112000}} del [[Campionato mondiale di Formula 1 2008|2008]] ai {{formatnum:75000}} nel [[Campionato mondiale di Formula 1 2010|2010]]. Le possibilità di chiudere anzitempo il contratto vennero però escluse da Ecclestone; Valencia avrebbe potuto liberarsi del Gran Premio solo proponendo un'alternativa, tanto che vennero intavolate delle discussioni sia con il [[Autódromo Internacional do Algarve|circuito di Portimão]], in [[Portogallo]], che col [[Ciudad del Motor de Aragón|circuito d'Alcañiz]] in [[Aragona]].<ref>{{cita web|url=http://www.toilef1.com/Valence-ne-veut-plus-du-Grand-Prix.html|titolo= Valence ne veut plus du Grand Prix d’Europe !|editore=toilef1.com|accesso=19 giugno 2011|data=23 novembre 2010|autore=Basile Davoine|lingua=fr}}</ref><ref>{{cita web|url=http://motorsport.nextgen-auto.com/Valence-veut-casser-son-contrat-avec-la-F1,15803.html|titolo=Valence veut casser son contrat avec la F1 !|editore=motorsport.nextgen-auto.com|accesso=19 giugno 2011|data=23 novembre 2010|autore=Franck Drui|lingua=fr}}</ref> Pochi giorni dopo le dichiarazioni Francisco Camps, Paula Sánchez de León, portavoce del governo valenciano, affermò che non vi fossero in vista delle modifiche in merito alla tenuta della gara e di come il contratto sarebbe stato rispettato almeno fino alla scadenza naturale.<ref>{{cita web|url=http://www.toilef1.com/Valence-dement-vouloir-casser-son.html|titolo=Valence dément vouloir casser son contrat|editore=toilef1.com|accesso=19 giugno 2011|data=25 novembre 2010|autore=Grégory Demoen|lingua=fr}}</ref><ref>{{cita web|url=http://motorsport.nextgen-auto.com/Valence-n-a-pas-encore-decide-de-quitter-la-F1,15860.html|titolo=Valence n’a pas encore décidé de quitter la F1. La ville espagnole devrait honorer son contrat jusqu’au bout|editore=motorsport.nextgen-auto.com|accesso=19 giugno 2011|data=25 novembre 2010|autore=Daniel Thys|lingua=fr}}</ref> La presenza del Gran Premio a Valencia è stata successivamente messa in dubbio dallo stesso Ecclestone sia per la poca spettacolarità del tracciato che per la presenza in [[Spagna]] di un altro Gran Premio. Ecclestone ha spesso affermato che lo stesso Paese non può ospitare due Gran Premi nella stessa stagione.<ref>{{cita web|url=http://www.toilef1.com/Le-Grand-Prix-de-Valence-un-peu.html|titolo= Le Grand Prix de Valence un peu plus menacé ?|editore=toilef1.com|accesso=19 giugno 2011|data=22 febbraio 2011|autore=Basile Davoine|lingua=fr}}</ref><ref>{{cita web|url=http://motorsport.nextgen-auto.com/L-Espagne-devrait-perdre-une-de-ses-deux-courses,17900.html|titolo=L’Espagne devrait perdre une de ses deux courses|editore=motorsport.nextgen-auto.com|accesso=19 giugno 2011|data=2 febbraio 2011|autore=Olivier Ferret|lingua=fr}}</ref> [[Jorge Martínez (motociclista)|Jorge Martínez Aspar]], organizzatore del Gran Premio a Valencia, ha affermato di essere fiducioso sul mantenimento della gara: {{Citazione|Noi abbiamo un contratto fino al 2014, e un'opzione per prolungarlo fino al 2019.}} È appoggiato in questo dal presidente della Federazione Spagnola Carlos Gracia, che ha assicurato la permanenza di due gare nel suo Paese: {{Citazione|Questi due Gran Premi hanno dei contratti, sono in regola coi pagamenti e vogliono rispettare i loro contratti. Noi forse dovremo modificare le date delle gare in quante le date attuali sono troppo vicine ma la Spagna può tranquillamente ospitare due Gran Premi.<ref>{{cita web|url=http://motorsport.nextgen-auto.com/Deux-zones-pour-le-DRS-a-Valencia,24630.html|titolo=Deux zones pour le DRS à Valencia|editore=motorsport.nextgen-auto.com|accesso=19 giugno 2011|data=8 giugno 2010|autore=Daniel Thys|lingua=fr}}</ref>}}
1 064 765

contributi