Apri il menu principale

Modifiche

460 byte aggiunti ,  1 anno fa
== Storia ==
=== Percorso storico ===
[[File:Meyers b9 s0067b.jpg|miniatura|left|Airole nel Italia romana. [[Regio IX Liguria]] de [[Nizza]] a [[La Spezia]].]]
[[File:Regio IX Liguria.jpg|miniatura|left|Il territorio della [[Regio IX Liguria]] Augustea, de [[Nizza]] a [[La Spezia]].]]
[[File:Italy Lothar II.svg|miniatura|left|Airole nel [[Regno d'Italia (781-1014)]].]]
[[File:Italia 1494-it.svg|miniatura|Airole nella [[Repubblica di Genova]]. La Liguria occidentale annessa per il [[Ducato di Savoia]] en 1388.]]
[[File:Italia 1796-es.svg|miniatura|left|Airole nella [[Repubblica di Genova]] en 1796.]]
[[File:Italia 1843.svg|miniatura|Airole nel [[Regno di Sardegna]] en 1843.]]
[[File:Airole-panorama4.JPG|sinistra|miniatura|Scorcio del borgo airolese]]
 
 
Nel secolo successivo continuò l'espansione del borgo di Airole con la costruzione di nuove abitazioni, architetture religiose, nuovi mulini e frantoi, nuove coltivazioni e un sempre più maggiore sviluppo dell'[[olivicoltura]], una più efficiente cinta muraria a scopi difensivi e delle varie arterie e vie di comunicazioni; tale sviluppo demografico ed economico caratterizzò anche il primo cinquantennio del XVIII secolo<ref name="Provincia di Imperia" />. In questo periodo storico il borgo airolese patì, però, anche fatti bellici come il rovinoso passaggio delle truppe franco-spagnole nel 1747<ref name="Provincia di Imperia" /> (in questo frangente fu distrutto il cinquecentesco ponte costruito sul fiume [[Roia]], poi ricostruito dagli abitanti nel 1754) e, l'anno successivo, il saccheggio perpetrato da 250 soldati provenienti dagli accampamenti di Penna, [[Olivetta San Michele|Olivetta]] e [[Bevera (Ventimiglia)|Bevera]] che mise a ferro e fuoco la comunità<ref name="Provincia di Imperia" />. Nonostante gli eventi tragici, il borgo continuò la sua crescita demografica che alla data del 1768<ref name="Provincia di Imperia" /> risultò di ben 777 abitanti; nel 1790<ref name="Provincia di Imperia" /> la costruzione della prima fontana pubblica - la cosiddetta "a Pila" - nella piazza antistante la parrocchiale airolese dei Santi Filippo e Giacomo portò ad un ulteriore sviluppo del paese.
 
[[File:Airole in Alpes-Maritimes 1805.svg|thumb|Il [[Alpi Marittime (dipartimento)|dipartimento della Alpi Marittime]] nel 1805, con Airole (in arancione) nel cantone di Ventimiglia.]]
 
Territorio che dopo l'approvazione del parlamento di Ventimiglia<ref name="Provincia di Imperia" />, a sua volta dietro concessione del Senato genovese<ref name="Provincia di Imperia" />, fu esteso sul finire del XVIII secolo<ref name="Provincia di Imperia" /> con la costruzione di nuove abitazioni nelle località di Piani, Teira e Giardino e ancora un miglioramento delle arterie principali di Airole capoluogo.