Differenze tra le versioni di "Convento dei Cappuccini (Xiboli)"

fix accenti
m (fix wikilink)
(fix accenti)
Il '''convento dei Cappuccini di contrada Xiboli''', meglio noto come ''primo convento dei Cappuccini'', è stato un edificio religioso di [[Caltanissetta]], oggi inglobato nello [[Gruppo Averna|stabilimento Averna]].
 
Secondo il [[Francesco Pulci|canonico Pulci]], il convento fu fondato nel 1540, e fu il quarto convento [[Ordine dei frati minori cappuccini|cappuccino]] fondato in [[Sicilia]], in ordine cronologico, dopo quelli di [[Castronovo]], [[Catacombe dei Cappuccini|Palermo]] e [[Polizzi Generosa|Polizzi]]; venne realizzato in contrada Xiboli, in prossimità del torrente dello Scopatore, a circa tre chilomentrichilometri a est dalla città, e venne completato nel 1549 grazie alle elemosine del popolo e all'intervento dei Giurati della città<ref>organo politico analogo all'attuale giunta comunale</ref> che acquistarono il terreno annesso al convento per farne la "selva" (il giardino e l'orto). Il luogo fu scelto perchèperché si trovava in corrispondenza del bivio che dalla strada pubblica Caltanissetta-[[Piazza Armerina|Piazza]] conduceva a [[Enna|Castrogiovanni]], in prossimità di una sorgente d'acqua che tutt'ora alimenta un abbeveratoio nella zona.<ref name=Santagati>{{cita|Santagati}}</ref>
 
I frati tuttavia vi abitarono per pochi decenni, poiché sul finire del secolo si trasferirono nel [[Convento dei Cappuccini (Pigni)|nuovo convento in contrada Pigni]], a sud della città, costruito tra il 1580 e il 1587 per volere dalla contessa [[Aloisia de Luna]]. Tale decisione fu presa soprattutto per due motivi: l'insalubrità del posto e la distanza dalla città; i frati che si ammalavano infatti dovevano giungere fino all'infermeria del monastero di Santa Croce, a più un'ora di cammino dal convento.