Apri il menu principale

Modifiche

 
==== Area Teodem ====
''Italia futura'' o ''Teo-dem'': Si trattò di un gruppo di cattolici tra i quali Enzo Carra, ex portavoce della DcDC, [[Paola Binetti]], ex presidente del Comitato "Scienza e Vita", [[Luigi Bobba]], ex presidente delle [[Associazioni Cristiane dei Lavoratori Italiani|ACLI]], [[Emanuela Baio Dossi]]. I "teodem" non erano riconducibili alla tradizione degli ex-PPI (pur avendo molti di loro militato nella DC). La corrente nata in un convegno a Roma sulla "nuova questione cattolica" fu accusata di "integralismo" e identificata come vicina a quella dei "rutelliani": effettivamente con il leader del partito vi erano ottimi e intensi rapporti, anche se Rutelli non perdeva occasione di rimarcare il carattere laico-riformista del partito e della sua politica. La componente disponeva solo di tre deputati ([[Enzo Carra]], [[Dorina Bianchi]] e [[Marco Calgaro]]), quattro senatori ([[Paola Binetti]], [[Luigi Bobba]], [[Emanuela Baio Dossi]] e [[Luigi Lusi]]) e un europarlamentare ([[Patrizia Toia]]). Nonostante l'esiguità numerica, aveva un ruolo importante nel dibattito in parlamento e nel paese sui "valori non negoziabili", che essi difendevano convintamente.
 
=== Movimenti federati o associazioni culturali, confluite nella Margherita ===
Utente anonimo