Differenze tra le versioni di "Erik Verlinde"

Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i. #IABot (v1.6.1)
(Recupero di 0 fonte/i e segnalazione di 1 link interrotto/i. #IABot (v1.5.3))
(Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i. #IABot (v1.6.1))
Nel corso di un simposio tenutosi l'8 dicembre 2009 presso lo ''Spinoza Instituut'' a [[Utrecht]] ha presentato una teoria che deriva dalla [[meccanica newtoniana]]. Il 6 gennaio 2010 ha quindi pubblicato ''On the Origin of Gravity and the Laws of Newton''<ref>{{cita web |cognome=Verlinde |nome=Erik P. |url=http://arxiv.org/abs/1001.0785 |titolo=On the Origin of Gravity and the Laws of Newton |accesso=12 agosto 2010 |lingua=en |data=6 gennaio 2010 }}</ref>, che si può tradurre in: "L'origine della gravità e delle leggi di Newton". In tale teoria l'esistenza della [[gravità]] è spiegata in ragione di una differenza nella concentrazione di informazione nello spazio vuoto che separa e circonda due masse. La gravità sarebbe quindi una forza [[entropia|entropica]], l'effetto di una causa esistente ad un livello più profondo della realtà microscopica. In un'intervista con il giornale ''de Volkskrant'' ha affermato che a livello microscopico le leggi di Newton non si applicano, ma a livello di mele e pianeti sì. Come per la pressione dei gas: le molecole del gas in sé non hanno alcuna pressione, ma un contenitore pieno di gas sì.
 
L'approccio di Verlinde permette di spiegare facilmente la densità bassissima della cosiddetta [[energia oscura]],<ref>{{collegamento interrotto|1=[http://www.scientificblogging.com/hammock_physicist/it_bit_how_get_rid_dark_energy ''It from bit: how to get rid of dark energy''] {{webarchive|dateurl=settembre 2017https://web.archive.org/web/20100119223903/http://www.scientificblogging.com/hammock_physicist/it_bit_how_get_rid_dark_energy |botdata=InternetArchiveBot19 gennaio 2010 }}</ref> problema che fino ad oggi era considerato uno tra i più imbarazzanti della storia della fisica teorica.<ref>[http://supernova.lbl.gov/~evlinder/turner.pdf Dark Energy and the New Cosmology, Michael S. Turner]</ref>
 
===Critiche===
1 165 398

contributi