Apri il menu principale

Modifiche

m
wikipedia non è una fonte
{{F|veicoli militari|dicembre 2009}}
[[File:Jagdpanzer38.jpg|thumb|Lo [[Hetzer|Jagdpanzer 38(t) Hetzer]] esposto al museo di Munster (Germania)]]
Nel corso della [[seconda guerra mondiale]] furono sviluppati veicoli speciali, destinati specificamente al contrasto dei [[Carro armato|carri armati]] avversari, denominati per questo '''cacciacarri''' o '''carri caccia''', o ''Jagdpanzer'' nella generica denominazione tedesca, e non ''Panzerjäger''<ref>{{Cita pubblicazione|data=2017-04-18|titolo=Panzerjäger|rivista=Wikipedia|lingua=de|accesso=2017-08-21|url=https://de.wikipedia.org/w/index.php?title=Panzerj%C3%A4ger&oldid=164703056}}</ref> che era invece la corrispondente specialità nell'Armata nonché il nome di alcuni dei primi modelli<ref>{{Cita web|url=http://www.tanks-encyclopedia.com/ww2/nazi_germany/Panzerjager_I.php|titolo=Panzerjäger I|sito=www.tanks-encyclopedia.com|lingua=en-US|accesso=2017-08-21}}</ref>.
 
Questi mezzi si differenziavano generalmente dai [[Semovente d'artiglieria|semoventi]] d'artiglieria]] in quanto montavano bocche da fuoco a tiro teso e diretto (quindi [[Cannone|cannoni]] a puntamento diretto e non [[Obice|obici]] come la maggior parte dei semoventi) ad alta [[Velocità alla volata|velocità iniziale]] ed erano protetti da pesanti corazze, inizialmente parziali ede in seguito integrali, come i [[Carro armato|carri armati]], dovendo operare direttamente a contatto con le forze corazzate nemiche. Dai carri armati si disitinguevano invece per l'assenza, nella maggior parte dei casi, di una torretta mobile, il chèche, se da un lato richiedeva un puntamento in orizzontale controruotando i cingoli, dall'altro consentiva un basso profilo in costruzione, e quindi un minor bersaglio al tiro dei carri nemici.
 
Dopo la seconda guerra mondiale il ruolo dei cacciacarri si è notevolmente ridotto, dato che i compiti che venivano svolti da questi veicoli sono stati attribuiti direttamente ai [[carro armato da combattimento]] (MBT).