Differenze tra le versioni di "Luca Bottura"

Cura per il [[Corriere della Sera]] la rubrica satirica settimanale a tema sportivo ''Makaroni'' e per [[Sette (rivista)|Sette]] una rubrica di critica musicale a taglio satirico. Ha lavorato per ''[[l'Unità]]'' e per ''[[Cuore (periodico)|Cuore]]'', settimanale satirico di cui è stato redattore dal [[1992]] al [[1995]], sotto la direzione di [[Michele Serra]]. Ha scritto i libri ''In alto stat Virtus'' (Ferriani, 1996), ''Tutti al mare vent'anni dopo'' (Perdisa Pop, 2007, sequel di ''Tutti al mare'' di [[Michele Serra]], che ne ha firmato la prefazione) e ''Mission to Marx – dizionario satirico della sinistra'' ([[Aliberti editore]], 2010, premio satira Forte dei Marmi 2011).
 
La sua esperienza a Cuore è riassunta in un contributo del libro ''Non avrai altro Cuore all'infuori di me'' ([[RCS Mediagroup|Rizzoli]], 2008). Ideatore e conduttore delle trasmissioni radio ''Tagliobasso'' ([[Rai Radio 2|Radiodue]], 1998-2000) e ''Mi dia del play'' (Play Radio, ora [[Virgin Radio Italia|Virgin Radio]], 2005/2006),. dalDal [[2007]] ha condotto su [[Radio Capital]] la rassegna stampa satirica ''Lateral'', in onda ogni mattina dal lunedì al venerdì dal [[2006]]. Nell'estate 2017 comunica la fine di Lateral per disaccordi sull'orario del nuovo palinsesto radiofonico ed abbandona Radio Capital nel mese di agosto. Il 12 settembre dello stesso anno, il canale Facebook di [[Radio Deejay]] conferma la permanenza di Luca Bottura nel gruppo L'Espresso, pubblicando il primo spot di Tuttorial, il programma che non fa sconti a nessuno, in onda in fascia serale dal lunedì al venerdì.
 
Esordisce come autore televisivo nel 2001 con il programma ''125 milioni di cazzate''<ref>http://www.archivio.raiuno.rai.it/schede/0062/006297.htm - Archivio Rai</ref> ([[Rai 1]]) di [[Adriano Celentano]]. Dal Dopofestival di [[Sanremo|Festival di Sanremo]] del 2002 instaura una collaborazione stabile con [[Gene Gnocchi]]<ref>http://www.vittoriozincone.it/2009/06/30/gene-gnocchi-magazine-marzo-2008 - ''Gene Gnocchi / Magazine'', di Vittorio Zincone</ref>, terminata nel 2009.
È stato autore del [[Festival di Sanremo 2004|Festival di Sanremo del 2004]], condotto da [[Simona Ventura]] e di [[Geppi Cucciari]] (''Victor Victoria, G Day''), [[Maurizio Crozza]] (''Crozza Alive, Italialand''), [[Enrico Bertolino]] (''Glob''), [[Antonio Cornacchione]], [[Fabio Volo]] (''Volo in diretta''). Nel 2008 fa parte degli autori di [[Quasi TG]], di [[Rocco Tanica]], premio Satira Forte dei Marmi [[2009]]<ref>http://www.puntocellulare.it/notizie/14162/Premio-Satira-Politica-Quasi-TG-Vodafone.html - Il premio satira politica per il Quasi TG</ref>. Come autore teatrale ha co-firmato gli spettacoli ''Lampi di accecante ovvietà'', ''Passata è la tempesta?'' e ''Casta Away'' di [[Enrico Bertolino]], ''Silvio c'è?'' e ''Satire Liriche'' di [[Antonio Cornacchione]], ''Fenomeni''<ref>http://www.comunicati-stampa.net/com/cs-137486/Maurizio_Crozza_-_FENOMENI - Maurizio Crozza, ''Fenomeni''</ref> di [[Maurizio Crozza]] e ''Babe-Lè'' di [[Ivano Marescotti]].
 
Dal 18 settembre 2017, conduceterminata allel'esperienza 19:00decennale con [[Radio Capital]], conduce ''Tuttorial'' su [[Radio Deejay]], in onda dal lunedì al venerdì alle 19.
 
==Note==