Differenze tra le versioni di "Fromboliere"

Il fromboliere si distingueva dal cappello in uso a falde larghe, dalla tunica di lana o lino senza maniche; il vestiario contemplava poi dei calzari e il [[pelta]] come difesa.
 
La frombola era diffusa sia tra gli ausiliari che tra i legionari romani, sovente in ambito archeologico sono stati rinvenute "ghiande-missili" di frombole romane in bronzo, talvolta con iscrizioni (nel caso dei conflitti civili di carattere decisamente propagandistico, e quindi implicita dimostrazione della diffusione dell'alfabetismo, almeno in ambito militare), talvolta a uso specialistico<ref>{{Cita web | url= https://archeotime.com/2015/01/21/ghiande-missile-antichi-prioettili-iscritti-e-insulti-di-guerra/|titolo=Ghiande-missili: antichi proiettili. }}</ref>.
Spesso i legionari romani utilizzavano le frombole durante gli assedi, o nella difesa di fortezze. Per esempio, attorno al Vallo di Adriano i romani usavano anche proiettili con un buco e uno spazio contenente una più piccola biglia, in modo che il proiettile fischiasse durante il volo, terrorizzando così i nemici.<ref>{{Cita web | url= http://www.nationalgeographic.it/multimedia/2017/05/24/video/le_fionde_degli_antichi_romani_letali_come_una_44_magnum-3540182/1/|titolo=Letali come una 44 magnum.|accesso=8-12-2017 }}</ref>
 
Utente anonimo