Differenze tra le versioni di "Aurora (divinità)"

nessun oggetto della modifica
(Elmino galleria di una sola foto non pertinente)
La dea Aurora si rinnova ogni mattina all'alba e vola attraverso il cielo, annunciando l'arrivo della mattina.
È figlia del [[Titani|Titano]] [[Iperione (mitologia)|Iperione]] e i suoi fratelli sono il [[sole]] e la [[luna]].
Inoltre ha molti mariti e quattro figli, i [[vento|venti]]: del [[nord]] ([[Borea]]), dell'[[est]] ([[Euro (mitologia)|Euro]]), dell'[[ovest]] ([[Zefiro]]) e del [[sud]] ([[Noto (Astreo)|NotoAustro]]).
Uno dei mariti è il vecchio [[Titone]], uomo per il quale la dea aveva ottenuto da [[Giove (divinità)|Giove]] l'[[immortalità]], ma, per un errore nella richiesta, non la perenne giovinezza.
Più tardi, a Roma, il suo culto viene associato a Matuta nella divinità di [[Mater Matuta]].
39 002

contributi