Differenze tra le versioni di "Il padrino (film)"

m
Un
(Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i. #IABot (v1.6.1))
m (Un)
Sin dall'inizio delle riprese, Coppola volle [[Robert Duvall]] nel ruolo di Tom Hagen.<ref name="TDG"/><ref name="AlphaGFath" /> Fu sempre Coppola a volere fortemente l'allora semisconosciuto [[Al Pacino]] nella parte di Michael Corleone. Il regista dovette vincere le forti resistenze della produzione, che riteneva Pacino troppo basso per la parte e aveva offerto il ruolo a [[Jack Nicholson]], [[Dustin Hoffman]], [[Robert Redford]] e [[Ryan O'Neal]].<ref name="TDG"/><ref name="VF"/> Il regista infatti sosteneva che questi ultimi non avessero una fisionomia del viso riconducibile ai siciliani e alla fine ebbe la meglio.<ref name="TDG"/><ref name="VF"/> Inizialmente persino [[James Caan]] fu sottoposto a un provino per il ruolo di Michael. La [[Paramount]] a causa dell'insistenza di Coppola arrivò quasi al punto di licenziarlo. A risolvere la situazione e tirare fuori dai guai Coppola ci pensò [[Marlon Brando]], il quale minacciò di abbandonare il set se il regista fosse stato sostituito.<ref>[http://cultura.panorama.it/cinema/il-padrino-marlon-brando-40-anni Il Padrino, dopo 40 anni è ancora un mito - Panorama<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref> Tuttavia, anche dopo avergli assegnato la parte, i produttori continuarono a non guardare di buon occhio Pacino e a essere riluttanti su di lui, fino alle riprese della scena dell'omicidio di Sollozzo quando riuscì definitivamente a rompere il ghiaccio con la produzione, che alla fine si convinse.<ref>[http://www.huffingtonpost.it/2015/04/27/al-pacino-padrino-licenziato-sul-set_n_7150572.html Al Pacino: Rischiai di essere licenziato sul set del "Padrino"]</ref>
 
[[Robert De Niro]] fece un convincente provino per la parte di Sonny.<ref name="CBS MC"/> Tuttavia Coppola gli preferì James Caan, la cui candidatura era sostenuta apertamente da Brando. Un L'allora sconosciuto [[Sylvester Stallone]] venne sottoposto a un provino per il ruolo di Carlo Rizzi, così come [[Mia Farrow]] per quello di Kay Adams.<ref name="VF"/><ref name="CBS MC"/> [[Bruce Dern]], [[Paul Newman]] e [[Steve McQueen]] furono considerati per il ruolo di Tom Hagen, che invece andò a [[Robert Duvall]].<ref name="TDG"/><ref name="VF"/><ref name="CBS MC"/> Per il ruolo di Connie Corleone, Francis Ford Coppola scritturò sua sorella, [[Talia Shire]]. La parte di Apollonia venne originariamente offerta a [[Stefania Sandrelli]], la quale però non si mostrò interessata; per tale ragione il ruolo venne interpretato dalla giovane e semisconosciuta [[Simonetta Stefanelli]], all'epoca delle riprese non ancora diciottenne.<ref name="VF"/><ref name="CBS MC"/>
 
Nella pellicola ci sono tre personaggi appartenenti alla famiglia di Francis Ford Coppola: Talia Shire, sorella del regista, nella parte di Connie; [[Carmine Coppola (compositore)|Carmine Coppola]], suo padre, al pianoforte nella scena d'intermezzo della pellicola; infine una neonata [[Sofia Coppola]] nella parte di Michael Francis Rizzi, il bambino battezzato durante lo sterminio dei capi delle cinque famiglie.
7 037

contributi