Differenze tra le versioni di "Energia di punto zero"

Integrando rispetto allo [[Spazio (fisica)|spazio]] tutti i contributi dati dalle fluttuazioni quantistiche a tutte le energie e lunghezze d'onda si ottiene una quantità di [[energia]] enorme per unità di volume. Dal momento che l'[[energia]] produce [[gravità]] essa dovrebbe contribuire a determinare in modo significativo il valore della [[costante cosmologica]] che invece risulta di entità molto esigua.
 
Nella [[teoria quantistica dei campi]], il termine ''energia di punto zero'' è sinonimo di [[energia del vuoto]]. L'esistenza di una [[energia]] non nulla associata al vuoto è alla base dell'[[effetto Casimir]], previsto nel 1947 e confermato sperimentalmente. Altri effetti derivanti dall<nowiki>'</nowiki>''energia di punto zero'' sono la [[Forza di van der Waals]], lo [[spostamento di Lamb|spostamento di Lamb-Retherford]], la spiegazione dello spettro di [[radiazione di corpo nero]] di Planck, la stabilità dello [[stato fondamentale]] dell'atomo di idrogeno dal collasso radiattivoradiativo, l'effetto delle cavità di inibire o aumentare l'[[emissione spontanea]] di fotoni dagli atomi eccitati e la [[radiazione di Hawking]] responsabile dell'evaporazione dei [[buchi neri]].
 
== Bibliografia ==
Utente anonimo