Differenze tra le versioni di "Madonna di Campiglio"

nessun oggetto della modifica
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
{{Divisione amministrativa
|Nome=Madonna di Campiglio
|Nome ufficiale=
|Panorama=Campiglio 3-3.JPG
|Didascalia=
|Stemma=Herb Madonna di Campiglio.jpg
|Stato=ITA
|Grado amministrativo=4
|Divisione amm grado 1=Trentino-Alto Adige
|Divisione amm grado 2=Trento
|Divisione amm grado 3= Pinzolo
|Divisione amm grado 3-2= Tre Ville
|Divisione amm grado 4=
|Superficie=
|Note superficie=
|Abitanti=822
|Note abitanti=di cui 665 residenti nel comune di [[Pinzolo]] (nelle località di ''Madonna di Campiglio'' e ''Patascoss'') e 157 in quello di [[Tre Ville]] (nella località di ''Palù''), al censimento del [[2011]].
|Aggiornamento abitanti=2011
|Codice catastale=
|Nome abitanti=campigliani
|Patrono=santa Maria Antica
|Festivo=
}}
'''Madonna di Campiglio''' è una località turistica di 822 abitanti della [[provincia autonoma di Trento|provincia di Trento]] situata a 1.550&nbsp;m [[livello del mare|s.l.m.]] a poca distanza da [[Campo Carlo Magno]], tra le [[Dolomiti di Brenta]] e le [[Alpi dell'Adamello e della Presanella]]. Fa parte dei comuni di [[Pinzolo]]<ref>[http://incomune.interno.it/statuti/statuti/pinzolo.pdf Comune di Pinzolo - Statuto].</ref> e di [[Tre Ville]] (sorto in seguito alla fusione del comune di [[Ragoli]] con quelli di Montagne e Preore).
 
Nota stazione di soggiorno estiva e soprattutto invernale, disponendo di numerosissimi [[impianti di risalita]] per la pratica dello [[sci alpino]] e dello [[snowboard]], è uno dei maggiori poli sciistici a livello nazionale.
 
La località può essere raggiunta tramite la [[Strada statale 239 di Campiglio]] che collega la [[Val di Sole]] con le [[Valli Giudicarie]] passando tramite il [[valico alpino]] di [[Campo Carlo Magno]].
[[File:Piazza Righi.JPG|thumb|Piazza Righi a Madonna di Campiglio|left|200x200px]]
 
==Storia==
I primi documenti scritti che citano Madonna di Campiglio ne fanno risalire la fondazione all'anno [[1190]]; a quel tempo tal Raimondo, in espiazione dei suoi peccati, decise di fondare un [[monastero]]-ospizio rivolto all'assistenza del viandante.
Utente anonimo