Differenze tra le versioni di "Assassini nati - Natural Born Killers"

nessun oggetto della modifica
=== Regia ===
[[File:Oliver Stone at 'NBK' conference.jpg|upright=1.4|left|thumb|Il regista del film, [[Oliver Stone]], firma un autografo durante la prima della pellicola]]
Con un montaggio a tratti schizofrenico e l'uso dei più disparati formati di pellicola (pare ne siano stati utilizzati addirittura 18 tra [[35 millimetri|35mm]], [[16 millimetri|16mm]], [[8 millimetri (film)|8mm]], [[VHS|videocassette]], [[Super 8 millimetri|super 8mm]], ecc.)<ref name="intervistaTommyLeeJones">''Chaos Rising'', intervista a [[Tommy Lee Jones]], disponibile sul DVD della [[Warner Bros.|Warner Bros]].</ref> e registri stilistici (ci sono parti a [[cartone animato]], in forma di [[Situation comedy|sit-com]], di programma televisivo e altro), Oliver Stone torna sul tema della violenza, già al centro di almeno un paio dei suoi film precedenti: ''[[Platoon]]'' ([[1986]]) e ''[[Nato il quattro luglio (film)|Nato il quattro luglio]]'' ([[1989]]). Però, mentre in queste due pellicole era stato molto attento agli effetti della violenza, mostrandola realisticamente, in ''Assassini nati'' la violenza viene ''"elaborata per avere un effetto satirico"''.<ref name="CharlieRoseINTERVIEW">''Interview with a Stone'', intervista a Oliver Stone, condotta da Charlie Rose, disponibile sul DVD della [[Warner Bros.|Warner Bros]].</ref> La satira, come ebbe a dire Stone, è il mezzo migliore per spiegare il messaggio del film secondo il quale "''"viviamo in un'epoca in cui i media rincorrono la violenza"''",<ref name="CharlieRoseINTERVIEW"/> per cui per ogni delitto che si commette dovremmo farci una sorta di esame di coscienza e chiederci quanto non ne siamo parzialmente responsabili noi stessi, come soggetti, e come società.
 
Stone disse anche di aver lavorato al film come un bambino che schizza colori su di una tela: ''"Non mi sono autocensurato"''.<ref name="DatiDVD">''Chaos Rising'', documentario sulla realizzazione del film, disponibile sul DVD della [[Warner Bros.|Warner Bros]].</ref> Questo spiega la forma particolare con cui il film è stato realizzato e presentato e che ha fatto dire al suo produttore che questo è ''"il più grande film sperimentale mai realizzato"''.<ref name="DatiDVD"/> Tra le particolarità del film spicca un montaggio a tratti talmente veloce da lasciare alcuni fotogrammi o piccoli spezzoni come vere e proprie "immagini [[Messaggio subliminale|subliminali]]".
 
=== Sceneggiatura ===
La prima [[sceneggiatura]] (con il titolo di ''Thrill Killers'')<ref>{{cita web|url=http://cinepad.com/reviews/nbk.htm|titolo=''Oliver Stone on trial: Exhibit #1: The Screenplay''|accesso=1º gennaio 2008}}</ref> venne fornita al regista Oliver Stone da [[Quentin Tarantino]], allora agli esordi, ma già segnalatosi grazie al successo di ''[[Una vita al massimo]]'' di [[Tony Scott (regista)|Tony Scott]]. Quando per la prima volta Stone lesse il copione pensò di farne un film d'azione.<ref name="DatiDVD" /> Alla fine della prima metà della fase di riprese, il contenuto era piuttosto distante da quello che sarebbe poi stato il film.<ref name="DatiDVD" /> Questo perché Stone dopo diverse rielaborazioni decise di rendere centrale la tematica violenza/media e lasciare il resto sullo sfondo.{{citazione necessaria}}
 
Nella versione definitiva del film non è rimasto quasi nulla della [[sceneggiatura]] originale di [[Quentin Tarantino]], venduta per 400.000 dollari: solo i personaggi principali (il detective Scagnetti è un personaggio ricorrente delle sceneggiature di Tarantino, ma appare solo in questa pellicola)<ref name="DatiDVD" /> e alcune situazioni.<ref name="DatiDVD" /> Lo sceneggiatore, in polemica col regista [[Oliver Stone]], asserisce di non aver mai visto il film per intero.{{citazione necessaria}} Si dice anche che la controversia abbia scatenato una rissa fra i due in un bar: Tarantino, offeso dallo stravolgimento della trama e soprattutto del finale, avrebbe colpito Stone con un pugno, causandogli la [[frattura (medicina)|frattura]] del setto nasale.<ref name="DatiDVD" /> Stone, tuttavia, secondo le regole contrattuali non aveva commesso nulla di illegale.<ref name="DatiDVD" />
Quando per la prima volta Stone lesse il copione pensò di farne un film d'azione.<ref name="DatiDVD"/> Alla fine della prima metà della fase di riprese, il contenuto era piuttosto distante da quello che sarebbe poi stato il film.<ref name="DatiDVD"/> Questo perché Stone dopo diverse rielaborazioni decise di rendere centrale la tematica violenza/media e lasciare il resto sullo sfondo.{{citazione necessaria}}
 
L'idea dei killer che uccidono lungo la route 66, venne a Stone dopo una ricognizione in cerca di location.<ref name="DatiDVD" /> In quella situazione, per via dei [[fungi|funghi]] che avevano mangiato, il regista e la revisionista del copione Deirdre Horgan, guidavano in maniera molto disattenta, così tanto che attirarono le attenzioni dei poliziotti.{{citazione necessaria}} Le scene su pellicola, dove il poliziotto bracca Mickey e Mallory, mostrano realmente il poliziotto che inseguiva l'auto di Oliver Stone.<ref name="DatiDVD" />
Nella versione definitiva del film non è rimasto quasi nulla della [[sceneggiatura]] originale di [[Quentin Tarantino]], venduta per 400.000 dollari: solo i personaggi principali (il detective Scagnetti è un personaggio ricorrente delle sceneggiature di Tarantino, ma appare solo in questa pellicola)<ref name="DatiDVD"/> e alcune situazioni.<ref name="DatiDVD"/>
 
== Titolo ==
Lo sceneggiatore, in polemica col regista [[Oliver Stone]], asserisce di non aver mai visto il film per intero.{{citazione necessaria}} Si dice anche che la controversia abbia scatenato una rissa fra i due in un bar: Tarantino, offeso dallo stravolgimento della trama e soprattutto del finale, avrebbe colpito Stone con un pugno causandogli la [[frattura (medicina)|frattura]] del setto nasale.<ref name="DatiDVD"/> Stone, tuttavia, secondo le regole contrattuali non aveva commesso nulla di illegale.<ref name="DatiDVD"/>
Riguardo al titolo, ''Assassini nati'', Stone cita molto spesso il romanzo ''[[A sangue freddo (Capote)|A sangue freddo]]'' di [[Truman Capote]], dove l'espressione viene usata per la prima volta.<ref name="DatiDVD" />
 
L'idea dei killer che uccidono lungo la route 66, venne a Stone dopo una ricognizione in cerca di location.<ref name="DatiDVD"/> In quella situazione, per via dei [[fungi|funghi]] che avevano mangiato, il regista e la revisionista del copione Deirdre Horgan, guidavano in maniera molto disattenta, così tanto che attirarono le attenzioni dei poliziotti.{{citazione necessaria}} Le scene su pellicola dove il poliziotto bracca Mickey e Mallory mostrano realmente il poliziotto che inseguiva l'auto di Oliver Stone.<ref name="DatiDVD"/>
 
Riguardo al titolo, ''Assassini nati'', Stone cita molto spesso il romanzo ''[[A sangue freddo (Capote)|A sangue freddo]]'' di [[Truman Capote]], dove l'espressione viene usata per la prima volta.<ref name="DatiDVD"/>
 
=== Cast ===
112 821

contributi