Differenze tra le versioni di "Bianca Lancia"

(Recupero di 2 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i. #IABot (v1.6.1))
 
== Biografia ==
Bianca Lancia nacque, probabilmente, in [[Italia Meridionale]]<ref name="DBI"/>. Secondo le discordi fonti del tempo, Bianca apparteneva alla nobile famiglia [[aleramici|aleramica]] dei [[Lanza (famiglia)|Lancia]] da parte di madre; forse era figlia di [[Lanza (famiglia)|Bonifacio I d'Agliano]]<ref>Vedasi anche [http://www.igtodaro.it/castello/BURGIOPIN.htm igttodaro.it]</ref>, conte di [[Agliano Terme|Agliano]], conte di [[Mineo]] e signore di [[Paternò]], e di una Bianca Lancia (figlia del [[marchese]] [[piemonte]]se [[Manfredi I Lancia]]). Tanto i Lancia, quanto i d'Agliano, aristocratiche famiglie [[guelfi e ghibellini|ghibelline]] del [[Piemonte]], ormai scalzate dal potere dall'ascesa dei [[Comune medievale|Liberi Comuni]], avevano cercato miglior fortuna nel [[Regno di Sicilia]] del giovane Federico II. Manfredi II Lancia, zio di Bianca, verso la metà degli [[anni 1920|anni venti]] del secolo si trasferì al seguito di Federico II. Secondo altre fonti (P. Viarengo) Bianca Lancia e suo fratello Manfredi erano figli del grande Manfredo Lancia, così chiamato in quanto in gioventù era stato ''lancifero'' o scudiero dell'imperatore. Morto Manfedo nel 1214, la moglie si risposò con Boemondo di Moncucco, nobile Astese, signore di Agliano, oggi comune della provincia di Asti. Bianca e suo fratello Manfedi, tragico eroe della battglia di Benevento, sarebbero dunque originari del nord Italia. Di ritorno dalla Palestina, Federico II volendo spiare le mosse della ricostituita Lega Lombarda, soggiornò nell'Italia Settentrionale e proprio in Agliano conobbe la bella Bianca. Innamoratosi perdutamente di lei, le disse di essere vedovo di Iolanda di Brienne, da cui in realtà viveva separato. Dall'unione dei due nacquero Costanza e Manfredi, futuro principe di Taranto e poi Re di NapoliSicilia.
 
A partire dal [[1225]] Bianca mantenne una relazione illegittima con Federico II, che conobbe in circostanze non determinate, secondo alcuni durante il matrimonio di lui con [[Jolanda di Brienne]]. Dalla loro relazione nacquero:
89

contributi