Differenze tra le versioni di "Libri ad Marcum filium"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  2 anni fa
nessun oggetto della modifica
m (clean up quote->citazione, modifiche estetiche e altre modifiche)
|lingua = la
}}
I '''''Libri ad Marcum Filium''''' (''Libri per il figlio Marco'') o '''''Praecepta ad Marcum filium''''' (''Precetti per il figlio Marco'') sono una raccolta di tutti i manuali e i trattati scritti dall'autore [[letteratura latina|latino]] [[Marco Porcio Catone]]. Essi, portatori di un sapere pratico e funzionale, affrontavano numerosi argomenti, tra cui la [[retorica]], il [[diritto]], la [[medicina]], l'[[agricoltura]] e l'arte militare:<ref name="Pontiggia_162">Pontiggia; Grandi, p. 162.</ref> formavano dunque una raccolta [[enciclopedia|enciclopedica]] delle informazioni necessarie all'educazione del buon ''[[cittadino romano|civescivis Romanus]]'', fondata sui valori tradizionali del ''[[mos maiorum]]'', contrapposti alle tendenze [[ellenismo|ellenizzanti]] la cui diffusione era favorita in [[Roma]] dall'opera del [[circolo degli Scipioni]]: si andava infatti diffondendo, tra le famiglie della ''nobilitas'', il costume di affidare l'istruzione dei figli a [[pedagogia|pedagoghi]] di origine e cultura greca, e di inviare più tardi i giovani a perfezionarsi presso le scuole di retorica in [[Grecia]].<ref name="Pontiggia_163">Pontiggia; Grandi, p. 163.</ref>
 
Di tali trattati, dedicati al figlio omonimo di Catone, nato probabilmente nel [[192 a.C.]],<ref name="Pontiggia_163" /> restano pochi frammenti e un solo trattato integro, il ''[[De agri cultura]]'', dedicato alla coltivazione dei campi e all'attività agreste.<ref name="Pontiggia_162" /> I singoli manuali, a carattere sentenzioso e precettistico, avevano probabilmente carattere miscellaneo e disorganico, così come traspare dai frammenti e dal ''De agri cultura''.<ref name="Pontiggia_163" />
Utente anonimo