Leocare: differenze tra le versioni

196 byte aggiunti ,  4 anni fa
Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i. #IABot (v1.6.1)
(Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i. #IABot (v1.6.1))
 
== Attribuzioni ==
Plinio (''Nat. hist.'', XXXIV, 79) riferisce di un Ganimede rapito da Zeus, una copia del quale era stata riconosciuta in un'opera di piccole dimensioni ai Musei Vaticani (inv. 2445). Attorno a questa identificazione, su base stilistica è stato riunito un gruppo di opere che comprende l<nowiki>'</nowiki>''[[Apollo del Belvedere]]'', una copia romana del quale è nei [[Musei Vaticani]] (inv. 1015), e l<nowiki>'</nowiki>''Artemide di Versailles'' (Louvre Ma 589), le ultime due caratterizzate da una stessa posa, con la testa girata verso la spalla rialzata e dirette in direzione opposta. All'attività ritrattistica di Leocare e al periodo tardo della sua attività è stato assegnato da parte di [[Bernard Ashmole]] il ''busto di Alessandro'' del Museo dell'acropoli di Atene; ad Ashmole si deve anche l'attribuzione a Leocare della ''Demetra di Cnido'' al [[British Museum]].<ref>{{Cita|Stewart 1977 |p. 123. }}</ref><ref>{{Cita web|autore=The British Museum|titolo=Marble statue of Demeter|url=http://www.britishmuseum.org/explore/highlights/highlight_objects/gr/m/marble_statue_of_demeter.aspx|accesso=7 aprile 2013|urlmorto=sì|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20130506021350/http://www.britishmuseum.org/explore/highlights/highlight_objects/gr/m/marble_statue_of_demeter.aspx|dataarchivio=6 maggio 2013}}</ref>
 
==Note==
1 407 383

contributi