Laico: differenze tra le versioni

254 byte rimossi ,  4 anni fa
Ripristino della versione del 24 nov 2017 alle 15:29 di 79.52.218.150, a causa di successive modifiche senza senso.
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
(Ripristino della versione del 24 nov 2017 alle 15:29 di 79.52.218.150, a causa di successive modifiche senza senso.)
La parola laico viene dal [[lingua greca|greco]] λαϊκός (''laikós'', "uno del popolo"), dalla [[Radice (linguistica)|radice]] λαός (''laós'', "[[popolo]]").
 
Il termine "laico" {{citazione necessaria|venne usato nella storia della chiesa per indicare il "volgo" ossia il "popolo", che non avendo preso i voti nelle basiliche doveva restare aldiquà dell'iconostasi (oggi balaustra), che divideva gli officianti dai semplici fedeli. Per estensione l'aggettivo poteva anche indicare coloro che, al contrario dei [[clero|chierici]], non sapevano né leggere né scrivere, ,oppure non conoscevano il [[lingua latina|latino]] per agliutare ed accrescere la lingua ed la scrittura per riconoscere i [[testi sacri]] dovevano conoscere il [[fondamentalismo]] [[religione|religioso]] nelle più grande branchie [[tradizionalismo|tradizionaliste]] al mondo come il [[cristianesimo]] ed soprattutto l'[[islam]]}}.
 
==Note==