Apri il menu principale

Modifiche

 
== 28º Battaglione bersaglieri "Oslavia" ==
Nel dopoguerra nel [[1963]] venne formato nella sede di [[Bellinzago Novarese]], nella caserma [[Valentino Babini|"Valentino Babini"]], il XXVIII Battaglione bersaglieri, inquadrato nel [[31º Reggimento carri]] della [[Divisione corazzata "Centauro"]], costituendo la [[Fanteria meccanizzata|componente meccanizzata]] del reggimento ed equipaggiato con [[Veicolo trasporto truppe|veicoli trasporto truppe]] [[M113]].
 
Nel [[1975]] in seguito alla profonda riforma dell'[[Esercito Italiano]], che aboliva il livello reggimentale, il XVIII battaglione divenne autonomo prendendo la denominazione di nome di 28º Battaglione bersaglieri "Oslavia" ereditando [[Bandiera di guerra|Bandiera]] e tradizioni del 9° Reggimento bersaglieri, ed inquadrato nella [[31ª Brigata corazzata "Curtatone"]].
9 254

contributi