Differenze tra le versioni di "Antonio De Nino"

(Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i. #IABot (v1.6))
}}
== Biografia ==
Nacque a [[Pratola Peligna]], in [[provincia dell'Aquila]], e si occupò, neidegli suoi studiusi e nelledei suecostumi della sua gente, che avrebbe operedescritto, con passione eddescrittiva interessee degliprecisione usianalitica, enei deisei costumivolumi delladedicati suaagli gente''Usi e costumi abruzzesi'' (1879-1897). Collaborò con [[Gabriele D'Annunzio]] alla stesura di alcune tragedie, nella parte riguardante la ricerca delle fonti e dei contesti storico-culturali, delle tradizioni e del retaggio abruzzese, ove collocare lo svolgimento delle scene.
 
Come ispettore della provincia dell'Aquila, esplorò la necropoli di [[Alfedena]] (Notizie degli Scavi 1877, pp. 115 e 276-279; Notizie degli Scavi 1879, pp. 320–324; Notizie degli Scavi 1882, pp. 68–82; Notizie degli Scavi 1885, pp. 344–392), effettuò ricerche nella valle dell'Alento (''L'età della pietra nella valle dell'Alento'', in Riforma XVI, 1882), e nel territorio di [[San Benedetto in Perillis]] (Notizie degli Scavi 1892, pp. 484–485).
 
== Bibliografia ==
Utente anonimo