Differenze tra le versioni di "Tributo"

22 byte aggiunti ,  3 anni fa
nessun oggetto della modifica
m (Annullate le modifiche di 176.200.196.150 (discussione), riportata alla versione precedente di Phantomas)
Etichetta: Rollback
Il '''tributo''' è un prelievo coattivo di ricchezza.
 
== Caratteri generaliDescrizione ==
=== Caratteri generali ===
Il tributo è una prestazione obbligatoria richiesta generalmente dallo [[Stato]], da un [[ente pubblico]] o da un'altra [[pubblica amministrazione]]. Esso è espressione dell'esercizio della [[potestà]] d'imperio di un [[sovranità|ente sovrano]]. In Italia, secondo il dettame dell'art. 23 della Costituzione, "''nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere imposta se non in base alla legge"'' e dunque solo la legislazione vigente può istituire e gestire i tributi.
 
Nel linguaggio corrente per indicare i tributi viene spesso usato, impropriamente, il termine "tasse".<ref name=":0" />
 
=== Classificazione ===
I tributi si dividono in:<ref name=":0">{{Cita libro|autore=Rosa Maria Vinci Orlando|titolo=Scienza delle finanze e diritto tributario|anno=2011|editore=Tramontana|città=|p=|pp=|ISBN=}}</ref>
* '''[[Imposta|Imposte]]''', prelievi di ricchezza per far fronte a fini di interesse generale. Lo Stato preleva in base a dei criteri somme di denaro ad ogni persona o ente che poi utilizza per il finanziamento della spesa pubblica destinata a servizi indivisibili fra i cittadini come, secondo la dottrina classica, la difesa dello Stato, la giustizia, l'ordine pubblico;
** '''Sociali''', accantonamenti di reddito per far fronte ad esigenze future (nella prassi denominati [[contributi previdenziali]]). Si è molto discusso in passato sulla natura di queste somme, se configurarle come premi di assicurazione o risparmio forzato. La dottrina prevalente ritiene che si trattino di tributi.
 
=== Funzioni ===
Tre sono le funzioni del tributo: acquisitiva, redistributiva, promozionale.
 
* la funzione '''promozionale''' consiste nell'incentivare o disincentivare talune condotte dei contribuenti. Viene realizzata tipicamente introducendo, rispettivamente, agevolazioni o penalizzazioni fiscali. Essa è espressione della cosiddetta "funzione promozionale del diritto".
 
== I tributiTributi in Italia ==
{{Vedi anche|Sistema tributario italiano}}
L'art. 23 della [[Costituzione della Repubblica italiana]] afferma il principio secondo il quale:{{citazione|Nessuna [[prestazione]] patrimoniale o personale può essere imposta se non in base alla [[legge]].}}
Utente anonimo