Apri il menu principale

Modifiche

Recupero di 0 fonte/i e segnalazione di 1 link interrotto/i. #IABot (v1.6.2)
Nel [[1961]] si trasferisce al Prato e debutta in [[Serie B]]; nei tre anni a Prato la squadra toscana alterna una retrocessione in Serie C nel [[Serie B 1961-1962|1961-1962]], un'immediata promozione in Serie B nel [[Serie C 1962-1963|1962-1963]] ed una nuova retrocessione l'anno seguente.
 
Negli anni successivi gioca in Serie C con Ravenna, Akragas, e con il Chieti ottiene una promozione in terza serie nel [[Serie D 1966-1967|1966-1967]]<ref>{{collegamento interrotto|1=[http://www.teate.net/news/Visualizza.asp?IDStr=5901 Chieti 1966-67] |date=febbraio 2018 |bot=InternetArchiveBot }} Teate.net</ref>. Passa infine al Sorrento con cui compie la scalata dalla Serie D, vinta nel [[Serie D 1968-1969|1968-1969]], alla Serie B, raggiunta al termine del campionato di [[Serie C 1970-1971]]; in quest'ultima stagione Gridelli con la maglia del Sorrento raggiunge il record di imbattibilità di 1537 minuti, superato in seguito soltanto da [[Emmerich Tarabocchia]] con la maglia del Lecce nel campionato di [[Serie C 1974-1975]]<ref>[http://www.ciociari.com/eco58/gridelli.htm Un ricordo di Antonio Gridelli] Ciociari.com</ref>.
 
Conta complessivamente 76 presenze in Serie B con le maglie di Prato e Sorrento.
781 078

contributi