Differenze tra le versioni di "Presidenza di Franklin Pierce"

m
m (Bot: fix errori del modulo Citazione)
[[File:A complete geography (1902) (14768797192).jpg|thumb|La [[Capitaneria generale di Cuba]] (al centro) e [[Porto Rico]] (in alto a destra) con la loro rispettiva ubicazione nel [[Mare Caraibico]] (in basso a sinistra).]]
=== Relazioni con l'impero spagnolo: Cuba e manifesto di Ostenda ===
{{vedi anche|Presidenza di Millard Fillmore#Cuba e impero spagnolo}}
Come avevano già tentato molti dei suoi predecessori anche Pierce sperò di annettere la [[Capitaneria generale di Cuba]] togliendola dal dominio dell'[[impero spagnolo]]; l'isola, che possedeva ricche [[piantagioni]] di [[zucchero]], deteneva difatti una posizione altamente strategica nei [[Caraibi]] e rappresentava la concreta possibilità di poter diventare un nuovo [[Stati federati degli Stati Uniti d'America|Stato federato]] schiavista<ref>Holt, pp. 59-60.</ref>.
 
 
Tutto il lavorio intrapreso dietro le quinte si risolverà senza alcun esito apprezzabile, un nulla di fatto che però si trascinerà ancora per quasi mezzo secolo fino ad esplodere con la [[guerra ispano-americana]] del 1898 nel corso della [[presidenza di William McKinley]].
 
=== Altre questioni ===
Pierce favorirà l'espansione e una sostanziale riorganizzazione dell'[[United States Armed Forces]]. Il [[Segretario alla Guerra degli Stati Uniti d'America|Segretario alla Guerra]] [[Jefferson Davis]] e il [[Segretario alla Marina degli Stati Uniti d'America|Segretario alla Marina]] [[James Cochran Dobbin]] trovarono rispettivamente l'[[United States Army]] e la [[United States Navy]] in assai cattive condizioni, con forze insufficienti, una forte riluttanza ad adottare nuove tecnologie e una gestione altamente inefficiente<ref>Wallner (2007), pp. 40–43.</ref>.