Differenze tra le versioni di "Giovanni Valentini (giornalista)"

(biografia aggiornata)
In seguito ha diretto i quotidiani veneti ''[[il Mattino di Padova]]'' e ''[[la Tribuna di Treviso]]'' del [[Gruppo L'Espresso]]. Fu poi direttore del settimanale ''[[L'Espresso]]'' dal 1984 al 1991 e vicedirettore della ''[[La Repubblica (quotidiano)|Repubblica]]'' dal 1994 al 1998 su nomina di [[Eugenio Scalfari]]. È stato uno dei fondatori di ''[[repubblica.it]]'', il [[sito web]] del quotidiano.<ref>{{Cita web|url=http://www.interlex.it/recensioni/valentin.htm|titolo="Media Village. L'informazione nell'era di Internet" di Giovanni Valentini|editore=interlex.it|accesso=29 gennaio 2011}}</ref> Successivamente ha continuato a collaborare al quotidiano come [[editorialista]]: si è occupato di politica, informazione, ambiente e diritti civili. Dal 1999 ha tenuto per 15 anni la [[Rubrica (giornalismo)|rubrica]] settimanale «Il Sabato del Villaggio», concernente gli ambiti dei mass media, della comunicazione, il rapporto tra potere e libertà d'informazione, la concorrenza e il pluralismo, per la quale ha ricevuto nel 2000 il [[Premio Saint Vincent per il giornalismo]].
 
A decorrere dal 3 novembre 2014, è Portavoce dell'[[Autorità garante della concorrenza e del mercato|Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato]]<ref>{{Cita web|autore = |url = http://www.agcm.it/stampa/news/7226-giovanni-valentini-nominato-portavoce-dellautorita.html|titolo = Giovanni Valentini nominato Portavoce dell'Autorità|accesso = 28 ottobre 2014|editore = agcm.it|data = }}</ref>. In seguito alla nomina, Valentini ha diradato la frequenza di pubblicazione degli articoli. Il 30 novembre 2015 ha comunicato ai lettori la conclusione della collaborazione con ''La Repubblica''.<ref>{{cita web|url=http://www.primaonline.it/2015/12/01/220650/|titolo=Giovanni Valentini con un tweet lascia ‘Repubblica’|accesso=3 dicembre 2015}}</ref> Dal 2016, collabora a [[Il Fatto Quotidiano]], dove riprende la [[Rubrica (giornalismo)|rubrica]] settimanale «Il Sabato del Villaggio». Molto critico sulle concentrazioni editoriali, la crescente minaccia alla libera informazione rappresentata dagli editori spurii, ha pubblicato un libro sulla fusione tra il Gruppo Espresso e [[La Stampa]], proprietà della famiglia Elkann-Agnelli, vista come pura operazione di potere.
 
Dal 2016, collabora a [[Il Fatto Quotidiano]], dove riprende la [[Rubrica (giornalismo)|rubrica]] settimanale «Il Sabato del Villaggio». Molto critico sulle concentrazioni editoriali, sulla crescente minaccia alla libera informazione rappresentata dagli editori spurii, ha pubblicato un libro sulla fusione tra il Gruppo Espresso e [[La Stampa]], proprietà della famiglia Elkann-Agnelli, vista come pura operazione di potere.
 
==Premi e riconoscimenti==
Utente anonimo