Apri il menu principale

Modifiche

Fu a partire da qui che il termine perse la sua connotazione esclusivamente filosofica, acquisendo connotati sempre più vicini alla nozione moderna, assai vicina a quella di [[dogmatismo]].
 
Il significato originario del termine infatti, come metodo del corretto ragionare, discorso razionale sulle [[idea|idee]]<ref>[[Raymond Aron]], ''Du bon usage des idéologies'', Commentaire 1989/4 (Numéro 48).</ref>, assunse un significato peggiorativo con Napoleone, il quale non aveva più bisogno di atteggiarsi a sostenitore delle idee illuministe di questi ideologi, progressisti atei e razionalisti, dei quali si era servito agli inizi della sua carriera. Egli affermava in un suo discorso del [[1812]]:<br />
«È alla ideologia, a questa tenebrosa metafisica che ricercando con sottigliezza le cause originarie, vuole su tali basi fondare la legislazione dei popoli in luogo di adattare le leggi alla conoscenza del cuore dell'uomo e alle lezioni della storia, che vanno attribuiti tutti i mali che ha provato la nostra bella Francia.»<ref>M. A. Toscano. ''Introduzione alla sociologia'', Franco Angeli ed., 2006, pag.266</ref>
 
21 311

contributi