Pier Luigi Bersani: differenze tra le versioni

(Annullata la modifica 94224264 di Only true king (discussione))
Etichetta: Annulla
Il 10 ottobre [[2016]] annuncia la sua posizione circa il [[Referendum costituzionale del 2016 in Italia|Referendum per le riforme costituzionali]] affermando di aver deciso di votare "No" e sostenere la campagna per il "No". Entra con tale scelta in rotta di collisione con il premier e segretario del PD Renzi.
 
Il 25 febbraio [[2017]] la minoranza dem dopo dieci anni si scinde dal PD dando vita a [[Articolo 1 - Movimento Democratico e Progressista]] (MDP). Ne fanno parte oltre a Bersani anche [[Massimo D'Alema]], [[Roberto Speranza]], [[Enrico Rossi]] e [[Arturo Scotto]] tra gli altri; in tutto sono 37 deputati e 14 senatori che hanno sostenuto comunque il nuovo [[Governo Gentiloni]] fino alla posizione della questione di fiducia in occasione del voto sulla legge elettorale denominata [[Rosatellum]].
 
== Bersani nella cultura di massa ==
Utente anonimo