Differenze tra le versioni di "RNA ribosomiale"

m
piccola integrazione del paragrafo a fini di chiarezza
(Annullata la modifica 92569896 di 79.12.163.95 (discussione))
m (piccola integrazione del paragrafo a fini di chiarezza)
L''''RNA ribosomiale''' (o '''RNA ribosomale''', abbreviato come '''rRNA''') è la tipologia più abbondante di RNA presente nella cellula. Non codifica direttamente le proteine, ma è il componente essenziale (circa i due terzi) dei [[ribosoma|ribosomi]], macchine catalitiche che provvedono all'assemblaggio delle proteine, presenti in tutte le [[cellula|cellule]] viventi. Il ribosoma è una struttura che si auto-assembla in due [[subunità]] [[ripiegamento (chimica)|ripiegate]] (la subunità maggiore e la subunità minore) costituite dall'RNA ribosomiale, in presenza di 70-80 [[proteina|proteine]] ribosomiali, che si trovano all'esterno oppure nelle cavità presenti all'interno dell'rRNA ripiegato.
 
La funzione dell'rRNA è fornire un meccanismo per la decodifica (traduzione) dell'[[RNA messaggero|mRNA]] in sequenze di [[amminoacidi]] (al centro della subunità minore del ribosoma) ed interagire con il [[RNA transfer|tRNA]] durante la [[sintesi proteica]], provvedendo all'attività della [[peptidiltransferasi]], che avviene nella subunità maggiore. L'esattezza della traduzione è dovuta al lavoro di entrambe le subunità.
 
Per i geni dell'rRNA è stata dimostrata la ''dominanza nucleolare''. In alcuni organismi, in particolare le piante, quando due nuclei si combinano in una singola cellula durante l'ibridazione, l'organismo che ne deriva può "scegliere" un set di geni per la trascrizione dell'rRNA. L'altro set viene soppresso e generalmente non viene trascritto, anche se a volte può essere "riattivato".
366

contributi