Differenze tra le versioni di "Udienza preliminare"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  2 anni fa
m
Bot: mancava il punto alla fine dell'abbreviazione e modifiche minori
m (Bot: mancava il punto alla fine dell'abbreviazione e modifiche minori)
==Procedura==
===Deposito della richiesta===
Regolata dagli articoli 416 e seguenti del [[codice di procedura penale]], l'udienza è preceduta dal deposito della richiesta di rinvio a giudizio presso la cancelleria del '''G.I.P.''', cui segue per decreto, entro 5 giorni, la fissazione della data dell'udienza stessa, la quale non può superare il limite di trenta giorni da quella del deposito e si svolge in [[camera di consiglio]], alla presenza necessaria del pubblico ministero e del difensore dell'imputato; entro il termine di 10 giorni dall'udienza deve essere notificato l'avviso di udienza alle parti e devono formalizzarsi gli atti introduttivi dell'udienza. Può essere pronunciato decreto di rinvio a giudizio o [[sentenza]] di non luogo a procedere. Almeno 3 giorni prima della data fissata per l'udienza, l'imputato può chiedere che si proceda con [[giudizio immediato]].
 
Almeno 10 giorni prima dell'udienza il G.U.P., tramite la cancelleria, notifica all'imputato e alla persona offesa (P.O:) la richiesta di rinvio a giudizio, precedentemente depositata dal P.M., oltre all'avviso del giorno, ora e luogo in cui si terrà l'udienza. Sempre almeno 10 giorni prima dell'udienza il GUP deve comunicare al P.M., ai difensori dell'imputato e agli eventuali difensori delle Parti Offese, l'avviso dell'Udienza Preliminare.
Occorre però precisare che solo nell'udienza preliminare si può approdare nel [[giudizio abbreviato]] e nel [[patteggiamento]]. Il rito abbreviato può essere chiesto anche entro 15 giorni dalla notifica del decreto che dispone il [[giudizio immediato]].
 
L'imputato dopo essere venuto a conoscenza dei risultati delle indagini preliminari e dopo aver esperito le sue facoltà difensive, potrà valutare in questa sede la convenienza o meno ad effettuare il patteggiamento (il quale può essere chiesto anche durante le indagini preliminari, ma è più logico che venga richiesto in tale fase) o il giudizio abbreviato (disposto solo se l'integrazione probatoria risulta necessaria ai fini della decisione e se è compatibile con le finalità di economia processuale)
 
Con la legge 16 dicembre 1999 n. 479 ("''[[legge Carotti]]''") tale istituto è stato modificato come segue:
2 934 417

contributi