Papa Vitaliano: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
m (fix Bio)
Nessun oggetto della modifica
 
== Biografia ==
Secondo il [[Liber Pontificalis]], era il figlio di Anastasio. La consacrazione pontificale avvenne meno di due mesi dopo la morte del [[papa Eugenio I|predecessore]], e tanta celerità nel far giungere da [[Costantinopoli]] l'approvazione imperiale rappresentò un segnale della volontà di riconciliazione dell'imperatore [[Costante II]] con la Chiesa di Roma. E infatti, nella controversia [[Monotelismo|monotelita]] che imperversava all'epoca, Vitaliano agì con riserva, trattenendosi dall'esprimere apertamente la condanna per il ''[[Typos]]'', l'editto emanato nel [[648]] direttamente da Costante II e già condannato da [[papa Martino I]].
 
L'episodio principale del suo pontificato, peraltro privo di eventi di rilievo, fu la visita dell'imperatore a Roma, probabilmente proprio per rinsaldare i rinnovati buoni rapporti. Il Papa lo ricevette "con onori quasi religiosi", una deferenza che venne però ripagata con il prelievo indisturbato di tutti gli ornamenti pagani non ancora depredati dai vari conquistatori della città, e soprattutto delle tegole in [[bronzo]] dorato della cupola del [[Pantheon (Roma)|Pantheon]] (già consacrato chiesa cristiana). Il tutto fu inviato a [[Costantinopoli]].
Utente anonimo