Differenze tra le versioni di "Raid Pechino-Parigi"

aggiunta del terzo equipaggio italiano ben classificato nell'edizione del 2016
(Corretto errore di battitura)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da applicazione mobile
(aggiunta del terzo equipaggio italiano ben classificato nell'edizione del 2016)
 
== Pechino-Parigi per auto storiche ==
Ci sono state quattro riedizioni della gara, tutte organizzate da Philip Young (Endurance rally association). La prima fu nel 1997 e percorse tutta la [[Cina]], il [[Tibet]] (con le auto che per dieci volte superarono valichi di 5.000 metri), [[Nepal]], [[India]], [[Iran]], [[Turchia]], [[Grecia]], [[Parigi]]. All'arrivo giunsero una novantina di vetture. In occasione del Centenario, Young riuscì a schierare 130 auto storiche (la più antica era del 1903) e il percorso ricalcò interamente quello originario, Mongolia compresa. Nel 2010 altre 107 vetture partirono da Pechino per un percorso più a sud (dopo la Mongolia e un tratto di Siberia, si toccarono [[Samarcanda]], l'[[Iran]], l'Europa). Nel maggio 2013<ref>[http://www.pekingparis.com Sito ufficiale ''The 5th Peking to Paris Motor Challenge 2013''.]</ref> sotto la Grande Muraglia si schierarono oltre cento auto storiche. La sesta edizione si disputò dal 12 giugno al 17 luglio 2016 e vide alla partenza 109 equipaggi provenienti da 26 paesi diversi. I sette equipaggi italiani riuscirono a completare il raid e due di essi (Rita e Roberto Chiodi, tredicesimi assoluti; Giancarlo Puddu e Lorenzo Castellini, diciannovesimi) furono premiati con la medaglia d'oro per avere completato prove speciali e controlli orari sempre nel tempo massimo consentito. LaTerzo prossimadegli edizioneequipaggi siitaliani disputeràAngelo nelCavalli 2019e Gianni Gentile (ventunesimi assoluti e ottavi di categoria) medaglia d'argento.
 
La prossima edizione si disputerà nel 2019.
 
==Note==
Utente anonimo