Differenze tra le versioni di "Hannelore Kohl"

1 416 byte aggiunti ,  2 anni fa
Aggiunta immagine e parti sempre tradotte da de.wiki con aggiunta Note
(Creazione pagina tradotta da fr.wiki e de.wiki)
 
(Aggiunta immagine e parti sempre tradotte da de.wiki con aggiunta Note)
|Categorie = no
|FineIncipit = è stata la moglie dell'ex cancelliere tedesco [[Helmut Kohl]]
|Immagine = Hannelore.jpg
|Didascalia = Hannelore Kohl nel [[1991]]
}}
 
== Biografia ==
[[File:Hannelore Kohl.jpg|thumb|left|150px|Hannelore Kohl nel [[1976]]]]
Hannelore Kohl ha trascorso la sua infanzia a [[Lipsia]]. Suo padre, Wilhelm Renner, era un direttore di fabbrica e avvocato per Hugo Schneider AG (HASAG), la più grande società di armi della Germania centrale dal [[1939]] fino alla fine della [[Seconda guerra mondiale]].
 
Hannelore Kohl parlava correntemente [[Lingua inglese|inglese]] e [[Lingua francese|francese]], abilità che usava per trattare con ospiti ufficiali stranieri, e manteneva relazioni amichevoli con alcune mogli di statisti.
 
=== Malattia e morte ===
Peter Kohl ha sposato il suo compagno turco Elif Sözen il 28 maggio [[2001]] al "Çırağan Palace Hotel" sulle rive del [[Bosforo]]. Hannelore Kohl non ha potuto partecipare ai festeggiamenti a causa della sua malattia.
[[File:Friedhof-Ludwigshafen-Friesenheim-11.JPG|thumb|Tomba di Hannelore Kohl a Ludwigshafen-Friesenheim]]
Dalla fine degli [[anni 1960]], Hannelore Kohl soffriva di allergia alla penicillina. Da allora, è stata presa in cura per non essere più in contatto con questa sostanza. Nel febbraio [[1993]], ha ricevuto un antibiotico a causa di un'infezione, che per errore conteneva una sostanza simile alla penicillina a causa di una negligenza medica. L'assunzione ha portato a una condizione inizialmente pericolosa per la vita; Questa reazione allergica, diagnosticata come sindrome di Lyell, ha richiesto settimane di ospedalizzazione.
 
Da allora ha sofferto di un'allergia leggera curabile, possibilmente un'[[orticaria solare]].<ref>{{Cita web | lingua=de | url=https://www.welt.de/print-welt/article461769/Raetselhafte-Lichtallergie.html | titolo=Rätselhafte Lichtallergie | autore=Sonja Kastilan | lavoro=[[Die Welt]] | data=2001-07-07 | accesso=2015-03-23}}</ref> La malattia, che inizialmente sembrava gestibile, si ripresentò nel [[2000]] da un aumento: dal maggio 2000, poteva lasciare la casa buia diurna solo dopo il tramonto.<ref> Heribert Schwan: ''Die Frau an seiner Seite. Leben und Leiden der Hannelore Kohl.'' Heyne, München 2011.</ref> Secondo suo marito nelle interviste che ha rilasciato diversi anni dopo, ha sofferto un dolore insopportabile. Al matrimonio di suo figlio [[Peter Kohl]] con il suo partner turco il 28 maggio [[2001]] a Istanbul, non ha potuto partecipare a causa della sua malattia.
=== Suicidio ===
 
Dal 1993 ha sofferto di un'allergia leggera. Gli ultimi mesi della sua vita è riuscita a uscire solo dopo il tramonto. Hannelore Kohl si è suicidata il 5 luglio [[2001]] all'età di 68 anni. In precedenza aveva aiutato suo marito a scrivere le sue memorie, come ha detto in una delle sue ultime interviste. È alla giornalista Dona Kujacinski che ha concesso le sue ultime due interviste, a marzo e maggio 2001.<ref>{{de}} Heribert Schwan: Die Frau an seiner Seite. Leben und Leiden der Hannelore Kohl, Heyne, München 2011</ref>
 
=== Funerale ===
I suoi funerali cattolici si sono svolti in presenza di una grande folla nel [[Duomo di Spira]].<ref>{{Cita web | lingua=de | url=http://www.tagesspiegel.de/meinung/kommentare/kohl-trauerfeier-sein-mass-und-ihre-messe/240746.html | titeltitolo=Kohl-Trauerfeier: Sein Maß und ihre Messe | lavoro=[[Der Tagesspiegel]] | data=2001-07-21 | accesso=2015-03-23}}</ref> Successivamente, i funerali si sono svolti nella tomba di famiglia nel cimitero di Ludwigshafen-Friesenheim, dove sono sepolti anche i suoi suoceri.<ref>{{Cita web | lingua=de | url=http://knerger.de/html/kohlhannsonstige_3.html | titolo=Hannelore Kohl | titelerg=Das Grab | autore=Klaus Nerger | lavoro=knerger.de | data=2015-03-19 | accesso=2015-03-23}}</ref>
 
Nella sua memoria, la città di Ludwigshafen ha dato il nome nel [[2004]] a una passeggiata sulle rive del Reno.
 
== Opere ==
* Hannelore Kohl (Hrsg.): ''Kulinarische Reise durch deutsche Lande.'' Zabert Sandmann, München 1999, ISBN 3-924678-87-1 (mitcon TextenTesti vondi Helmut Kohl).
* Hannelore Kohl: ''Was Journalisten „anrichten“.'' Pfälzische Verlagsanstalt, Landau/Pfalz 1986, ISBN 3-87629-098-8 (KochbuchRicettario).
 
== Opere scrittesu Hannelore Kohl==
* Patricia Clough: ''Hannelore Kohl. Zwei Leben.'' Aus dem Englischen von [[Peter Torberg]]. DVA, Stuttgart 2002, ISBN 3-421-05615-3.
* [[Walter Kohl]]: ''Leben oder gelebt werden. Schritte auf dem Weg zur Versöhnung.'' Integral, München 2011, ISBN 978-3-7787-9204-9.
== Collegamenti esterni ==
* {{IMDb|nm1020118}}
* {{de}} {{en}} {{DNB-Portal|123628474}}
* {{de}} [http://www.hannelore-kohl-stiftung.de/ Homepage del ZNS – Hannelore Kohl Stiftung], [http://www.hannelore-kohl-stiftung.de/organisation/hannelore_kohl.html su Hannelore Kohl, illa fondatorefondatrice della ZNS-Stiftung]
* {{de}} [http://neukoellner-oper.de/noalt/archiv/licht/info.htm Pagina sull'opera di Dea Lohers "Licht"]
* {{de}} [http://www.spiegel.de/panorama/0,1518,144737,00.html "Io brucio dall'interno"]. Su: ''[[Spiegel Online]]'', 12 luglio 2001
* {{de}} [http://www.stern.de/politik/deutschland/:Hannelore-Kohl-Ihr-Leben,-Leiden,-Tod/225224.html?nv=ct_cb '' Hannelore Kohl: la tua vita, la tua sofferenza, la tua morte''.] Su: ''[[Stern (periodico)|Stern]]''. 24 maggio 2002
* {{de}} [http://knerger.de/html/kohlhannsonstige_3.html Tomba al Cimitero Ludwigshafen-Friesenheim]
 
{{Portale|biografie|politica}}
4 578

contributi