Differenze tra le versioni di "Fenomeno delle voci elettroniche"

Annullata la modifica 95262446 di MasterWitkizum (discussione) Rb (senza senso
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
(Annullata la modifica 95262446 di MasterWitkizum (discussione) Rb (senza senso)
Etichetta: Annulla
Dal 12 giugno del [[1959]] si iniziarono ad organizzare in maniera metodica esperimenti e studi su questo nuovo campo di indagine<ref>[[Ugo Dettore|Dettore, Ugo]]. ''L'altro regno'', Milano, Bompiani, 1973</ref>. Il personaggio che aprì la vera e propria storia del fenomeno delle voci elettroniche fu infatti il [[regista cinematografico]] svedese [[Friedrich Jürgenson]]. Tutto iniziò casualmente proprio in quella data mentre era intento a cercare di registrare la voce di alcuni [[uccelli]] sulla finestra della sua casa di campagna per mezzo di un [[magnetofono]]. Nel riascoltare il nastro si accorse che si udivano voci lontane e mormorii, che lui stesso non aveva percepito direttamente.
 
Fece in seguito numerosissimi esperimenti, coinvolgendo un grande numero di persone e producendo migliaia di nastri, e ipotizzò che tali voci appartenessero a persone defunte o riportarte in [[vita]] si credeva che nel [[medioevo]] attraverso i [[fulmine|fulmini]] colpiti con le persone [[congelamento|congelate]] morte e colpite quest'ultime con le scariche elettriche si riportassero in vita gli esseri viventi la chiamavano [[tecnologia]] che ancora ad oggi e in uso.
 
=== Konstantin Raudive ===