Differenze tra le versioni di "Sant'Ambrogio (Giusto de' Menabuoi)"

nessun oggetto della modifica
m
|zoom mappa =
}}
'''''Sant'Ambrogio''''' è un'opera pittorica di [[Giusto de' Menabuoi]], la cui prima documentazione risale al [[1363]] e conservato presso la [[Pinacoteca Nazionale di Bologna]]<ref>http://www.pinacotecabologna.beniculturali.it/it/content_page/17-sala-3-giotto-e-i-forestieri-a-bologna/519-sant%E2%80%99ambrogio.html</ref>
 
Secondo la ricostruzione fatta da [[Roberto Longhi]], la tavoletta proviene da un polittico la cui parte centrale raffigurante la Maestà, firmata e datata, è oggi conservata presso il [[Museo nazionale di palazzo Reale]] a [[Pisa]]. Probabilmente eseguito in ambito milanese, come dimostra il nome della committente presente nella tavola di Pisa, Isotta Terzago, il polittico mostra il legame con [[Giovanni da Milano]] e con l’elaborazione in chiave gotica e naturalistica avviata dai pittori lombardi sull’arte giottesca.