Trattato di Turkmenchay: differenze tra le versioni

m
Bot: specificità dei wikilink e modifiche minori
m (Bot: rimuovo righe e spazi in eccesso (vedi richiesta))
m (Bot: specificità dei wikilink e modifiche minori)
Il '''trattato di Turkmenchay''' (spesso citato anche come ''Turkmentchaï'', ''Turkemanchay'', ''Turkamanchay'', ''Torkamanchai''<ref name=tur>« Turkmenchay » scritto {{lang-ru|Туркманчайский договор}}, in [[lingua persiana|persiano]] عهدنامه ترکمنچای</ref>) è un [[trattato di pace]] secondo il quale l'[[impero persiano]], conosciuto oggi come [[Iran]], perse i territori settentrionali (per la maggior parte popolati da [[armeni]] e [[azeri]]) in favore dell'[[impero russo]], dopo la sconfitta del [[1828]] alla fine della [[guerra russo-persiana (1826-1828)|guerra russo-persiana del 1826-1828]].
 
IL trattato venne firmato il 21 febbraio 1828 del [[calendario gregoriano]] (ovvero il 10 febbraio 1828 del [[calendario giuliano]] e il 5 [[sha'ban]] 1243 del [[calendario musulmano]]) da [[Haj Mirza Abol-hasan Khan]] e [[Asef o-dowleh]], cancelliere di [[Fath Ali Shah]], da parte persiana, e dal generale [[Ivan Fëdorovič Paskevič]] in rappresentanza della Russia.
== Disposizioni del trattato ==
#In virtù dell'articolo 4 del trattato, la Persia perdeva, a favore della Russia, la sovranità sui [[khanato|khanati]] di [[khanato di Erevan|Erevan]] (capitale attuale dell'[[Armenia]]), [[khanato di Nakhitchevan|Nakhitchevan]], [[khanato taliscio|Talysh]], le regioni di [[Ordubad (raion)|Ordubad]] e [[Mughan (regione)|Mughan]] (ora parte dell'[[Azerbaigian]]) oltre a tutte le terre perse in virtù del precedente [[trattato di Golestan]].
#Il fiume [[Aras (fiume)|fiume Aras]] era il nuovo confine tra la Persia e la Russia, « das ''Ararat ghal'eh'' fino alla foce del fiume [[Astara]] ».
#In virtù dell'aticolo 6 del trattato, la Persia prometteva di pagare 10 corone d'oro alla Russia (in monete del 1828).
#Secondo larticolo 7, la Russia prometteva di sostenere [[Abbas Mirza]] nella sua ascesa al trono di Persia, dopo la morte del padre, Fath Ali Shah (evento non verificato, visto che il figlio morì prima del padre).
3 416 929

contributi